Search

Quali prodotti escluderanno con allergie

L'intolleranza o allergia alimentare è una reazione specifica del corpo (il sistema immunitario) agli allergeni alimentari.

Allergeni: cos'è e come sono pericolosi?

Alcuni alimenti hanno allergeni. Sono componenti che possono scatenare una reazione allergica. Può essere proteine ​​che possono fornire "resistenza" agli enzimi digestivi gastrici, acido gastrico e al regime di temperatura durante la cottura.

Tali proteine ​​"sopravvivibili" superano un ostacolo nel tratto gastrointestinale ed entrano nel flusso sanguigno. Da qui, il loro percorso "mentirà" agli organi, dove perderanno la loro forza e causeranno alcune reazioni allergiche. Il meccanismo delle reazioni allergiche alimentari coinvolge sia l'ereditarietà che il sistema immunitario umano.

Le persone che soffrono di allergie dovrebbero identificarle e prevenirle correttamente. Questo vale anche per quei casi in cui la forma di allergia alimentare è lieve, poiché tali reazioni possono essere distruttive, in alcuni casi fatali.

Cosa devi sapere su una reazione allergica?

L'allergia alimentare può:

Manifest mite o grave; Differiscono negli adulti e nei bambini nella natura della manifestazione; Differire dalle intolleranze alimentari (e questo è un fenomeno molto più comune);

Passare in un bambino con il tempo, negli adulti, quasi mai;

Per essere trattati con l'aiuto di una dieta.

Dieta allergia alimentare

La dieta ipoallergenica deve essere osservata in tutte le forme di allergia. In questo caso, una dieta razionale ed equilibrata svolge due funzioni:

Sono queste funzioni che aiutano a identificare gli allergeni quando un particolare prodotto è escluso dalla dieta.

Chi soffre di allergie dovrà seguire una dieta ipoallergenica non specifica, quando tutti gli alimenti sono divisi in tre gruppi:

Bassa allergia; Allergenico medio; Altamente allergenico

I prodotti altamente allergizzanti dovranno essere completamente esclusi dal loro menu, poiché questi sono quelli che più spesso causano una reazione allergica.

L'allergia dovrebbe essere esclusa dalla dieta:

Latte vaccino, formaggi, latte intero; Uova di pesce; Molte varietà di pesce; Salsicce e salsicce; Uova di pollo (così come altri uccelli); Prodotti affumicati a metà e affumicati (pesce, carne, salsicce); Cibi in salamoia e cibi in scatola; Spezie, condimenti, salse, maionese, cibi piccanti; agrumi; Alcune verdure (zucca e peperoncino, carote e barbabietole, acetosa e sedano, pomodori e melanzane, crauti); Alcune bacche e frutti (soprattutto rossi); Cacao e caffè; Bevande alcoliche; noci; funghi; miele; Frutta secca (albicocche secche, uva passa, datteri, fichi); Caramello e marmellata, prodotti a base di cioccolato; Acqua frizzante e alla frutta, yogurt e gomme da masticare; Bevande a base di frutta e bacche; Prodotti con conservanti, emulsionanti, stabilizzanti, aromi, coloranti; Cibo esotico

Gli alimenti anallergici possono causare allergie in alcune persone, altri no. I prodotti allergenici medi includono:

Grano saraceno e mais; Alcuni tipi di cereali (raramente segale, spesso - grano); Decotti di erbe; anguria; Frutti e bacche (ribes nero, rosso, albicocche, pesche, banane, mirtilli rossi, mirtilli rossi); Carne di agnello, maiale, coniglio e tacchino; Verdure (patate, peperoni verdi, fagioli e piselli).

I prodotti anallergici non causano manifestazioni allergiche. Questi includono:

Acqua minerale senza gas; Verdure e verdure (spinaci, cetrioli, cavoletti di Bruxelles, aneto e prezzemolo, lattuga e zucchine verdi, oltre a zucca, rutabaga e rape); Semole (farina d'avena, semola, riso, orzo); burro; Prodotti lattiero-caseari fermentati senza additivi; Carni magre, bollite o in umido; Alcune specie di pesci (branzino e merluzzo); Frattaglie (lingua, fegato, reni); Tè debole; Composti di pere, mele, brodo di rosa canina; Olio di oliva e olio di girasole; pane; Pere e mele secche e prugne; Pere verdi e mele, ribes bianco, uva spina e ciliegie bianche.

Durante il verificarsi di una reazione allergica a determinati stimoli, il corpo reagisce agli apteni e agli antigeni. Gli antigeni includono:

Polvere, polline, componenti di origine chimica, lana.

Agli apteni appartengono:

Allergeni di vari alimenti.

Quando una persona ha una tendenza alle allergie, quando ingerita polisaccaridi e proteine, vengono prese come estranee e iniziano a produrre anticorpi per la protezione e successivamente neurotrasmettitori. Queste sostanze provocano lo sviluppo di allergie sotto forma di eruzioni cutanee, malfunzionamenti dell'apparato digerente e degli organi respiratori. Cosa può e non può mangiare allergie? Questo è ciò di cui parleremo.

I prodotti principali sono gli allergeni

In generale, le allergie possono essere sui seguenti prodotti:

Frutti di mare Prodotti lattiero-caseari Pesci Uova Fagioli miele Noci Cioccolato Alcuni tipi di frutti e verdure Sedano Grechku Carni individuali Arachidi.

Un grande posto tra le allergie è responsabile di prodotti semilavorati, cibo in scatola, fast food, varie carni affumicate, bevande dolci gassate, salse. Causano una cattiva salute negli esseri umani, eruzioni cutanee e altri sintomi inerenti alle allergie. Ma cosa puoi mangiare con le allergie? A proposito di questo imparerai ulteriormente.

Cosa mangiare per alcune allergie

In caso di asma bronchiale, quasi tutti i prodotti possono essere mangiati, ad eccezione di:

Pane di grano Noci Miele Alcuni frutti che includono acido salicilico Lamponi Albicocche Arance Ciliegie

Cosa puoi mangiare se sei allergico alla lana? Puoi mangiare quasi tutti i cibi, eccetto carne di maiale e manzo.

Se sei allergico a zecche, polvere, dafnie, scarafaggi, dovresti evitare di mangiare i seguenti prodotti:

La reazione allergica all'ambrosia e il tipo di pollinosi dovrebbero essere esclusi dai seguenti alimenti:

Olio di semi di girasole seme Arboosio Dynyu Alla fragola Citrus Sedano Aneto e prezzemolo Spezie.

Cosa puoi mangiare se sei allergico alle proteine ​​del latte? Dovrebbe essere evitato:

Latte Prodotti a base di latte acido, crema, formaggio, gelato, pane integrale, olio.

Cosa puoi mangiare per le allergie: una lista

L'elenco di prodotti che è consentito utilizzare per le allergie sono:

Carne bollita con carne di manzo, pollo, tacchino, zuppe vegetariane, olio di oliva, verdura e girasole Riso, grano saraceno, porridge d'avena, prostovasha, ricotta, kefir e yogurt senza aromi Brynza, orzo, cavolo, verdure, patate, piselli e piselli. varietà verdi e pere (infornate prima di servire) Tè delicato senza additivi Composta da frutta secca Non pane fresco, pane piatto non lievitato, pane pita.

Quali pillole prendere per le allergie

Le medicine che sono usate per alleviare i sintomi di allergia appartengono ai seguenti gruppi:

Antistaminici. Questi fondi non consentono ai mediatori di allergia e istamina di rilasciare ormoni glucocorticoidi di esposizione sistemica stabilizzatori di membrana. Riducono l'eccitabilità delle cellule che sono responsabili dello sviluppo di allergie.

Gli antistaminici sono usati per eliminare i sintomi di allergie in un breve periodo. La nuova generazione di farmaci riduce la sensibilità all'istamina, quindi devono essere presi più volte al giorno nello stesso intervallo di tempo.

Quali sono le pillole per le allergie? I farmaci ammessi includono: Suprastin, Tavegil, Dibazol. Non dimenticare di consultare il proprio medico. In gravidanza, i farmaci allergici possono essere utilizzati solo in casi eccezionali.

Cos'altro può essere usato per le allergie? I preparati di ultima generazione da una reazione allergica influenzano simultaneamente i recettori dell'istamina e perdono la sensibilità al mediatore di allergia. Anche con un alto livello di istamina nel sangue, una reazione allergica non si svilupperà ulteriormente. Il vantaggio della nuova generazione di compresse è che non causano sedazione e vengono assunti solo una volta al giorno. Questi sono i farmaci: "Ketotifen", "Cetirizine", "Claritin", "Loratadine".

Gli stabilizzatori di membrana sono usati per rafforzare la membrana basofila e non distruggono l'allergene che è entrato nel corpo. Fondamentalmente, questo gruppo di farmaci prescritti per il trattamento delle allergie croniche.

Gli ormoni glucocorticoidi sono prescritti per allergie gravi, quando altri metodi e farmaci non hanno dato l'effetto desiderato. Sono considerati analoghi degli ormoni surrenali e hanno effetti anti-infiammatori e anti-allergici. Dopo il trattamento, questi ormoni devono essere annullati, riducendo gradualmente la dose.

Test allergologici

Se hai sintomi di allergie, allora devi essere esaminato e identificare la causa. Dove posso essere testato per le allergie? Per fare questo, è necessario contattare il laboratorio. Le analisi possono adottare i seguenti metodi:

Metodo Scratch. Nel processo di esecuzione della diagnostica, un allergene è posto sul sito di puntura. Dopo qualche tempo, possono verificarsi arrossamenti o gonfiore. Il test è positivo se la papula è più di 2 mm. Circa 20 campioni possono essere fatti in un sito di puntura Con un metodo di puntura campioni intracutanei con un diverso componente di allergeni.

È necessario fare dei test se l'allergia si verifica dopo un pasto, farmaci e prodotti chimici di uso domestico. Il posizionamento di test cutanei è considerato un metodo affidabile e comprovato per diagnosticare tutte le reazioni allergiche a cui l'organismo ha un'ipersensibilità. Tre giorni prima della diagnosi, è necessario interrompere l'assunzione di antistaminici.

Dieta allergica: caratteristiche

Nei giorni di allergia, mangiare almeno 4 volte al giorno.Utilizzare carne bollita, pollo e carne di maiale.In questo periodo, mangiare pasta, uova, latte, panna acida, kefir (se non ci sono controindicazioni). Cetrioli, zucchine, verdure. Si consiglia di rifiutare bacche e funghi, non si può mangiare zucchero e miele, così come i prodotti, che includono questi componenti.Escludono prodotti a base di pasta, bevande alcoliche, caffè, cacao, carni affumicate, sottaceti.

Tutti i prodotti e i farmaci possono essere prescritti e regolati solo da un medico. C'è un altro tipo di diete ipoallergiche. Sono utilizzati non a scopo di trattamento, ma a scopo di profilassi, per eliminare le sostanze irritanti allergiche. Se l'allergia disturba abbastanza spesso, allora questa dieta deve essere seguita costantemente. I medici distinguono diverse tecniche pertinenti. Sono usati per reazioni allergiche a vari stimoli.

Cibo dopo allergie

Cosa può fare dopo le allergie? Quando i sintomi della malattia iniziano a passare, è possibile aggiungere gradualmente alla dieta alcuni alimenti. Questo viene eseguito secondo uno schema speciale da basso allergenico ad alto allergenico. Ogni nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se l'aggravamento di un'allergia è iniziata, significa che l'ultimo prodotto è diventato allergenico. Elenco dei prodotti che possono essere utilizzati dopo le allergie:

Manzo, pollo o carne di maiale magro e bollito Zuppe nel brodo secondario con l'aggiunta dei cereali Zuppe vegetariane Olio vegetale e crema Patate cotte Porridge differenti Prodotti lattieroturni Cetrioli, verdi Anguria e mele al forno Tisana. frutta secca, pane bianco senza lievito

Dieta per le allergie esacerbate

Nel periodo di esacerbazione è necessario contattare un allergologo. Qui il medico sarà in grado di fare test che identificano l'allergene. Devi anche seguire una dieta rigorosa. Si basa su diverse fasi:

Il digiuno. Per due giorni, il paziente deve bere solo acqua. Da tè, caffè e bevande gassate in generale deve essere abbandonato. Durante il giorno, devi prendere fino a 1,5 litri di acqua pura, puoi entrare nella dieta di alcuni cibi. Dovrebbero essere i meno allergenici. Questi sono porridge, pane non lievitato e brodo di verdure.

Con questa dieta puoi rimanere per una settimana e mangiare cibo fino a 7 volte al giorno in piccole porzioni. Successivamente, dovresti seguire una dieta di base per altre due settimane fino alla completa scomparsa dei sintomi di una reazione allergica. Per le allergie, puoi bere acqua purificata o minerale senza gas. Viene anche mostrato il tè senza aromi e additivi, composta di frutta secca, decotto di rosa canina. Non puoi bere caffè, cacao, birra, kvas, bevande gassate, ma anche vini da uve, vermouth, tinture, acquavite.

L'allergia è una patologia abbastanza seria che può portare a complicazioni. I pazienti che soffrono di questa malattia, si consiglia di seguire una certa dieta, per conoscere i cibi consentiti e vietati per una particolare irritante. In concomitanza con il trattamento e l'uso di antistaminici, il medico attribuisce al paziente una dieta ipoallergenica. È necessario osservarlo circa tre settimane prima della completa scomparsa dell'allergia. I preparati di ultima generazione sono prescritti una volta al giorno e possono essere utilizzati a lungo senza sviluppare la sindrome da dipendenza. Le persone che sono inclini a reazioni allergiche non dovrebbero abusare di alcol e fumo. Questi fattori scatenano l'insorgenza della malattia. Ti benedica!

Allergie alimentari - una reazione di immunità umana, quando il sistema protettivo percepisce la proteina alimentare in entrata come un agente estraneo.

Cause di intolleranza alimentare

L'intolleranza alimentare non può essere causata da nessuna ragione.

Questa è una reazione multi fattoriale dell'organismo, tra i principali motivi per cui:

Reazioni pseudo-allergiche

Se c'è una patologia del tratto gastrointestinale, l'insorgenza di una reazione pseudoallergica non è rara. Quando lo stato della mucosa intestinale viene disturbato, i fibrober istaminici esogeni ottengono un maggiore accesso ai mastociti. Ad esempio, quando si mangia pesce, additivi alimentari, bacche, possono verificarsi reazioni che non erano state precedentemente osservate. Allo stesso tempo, hanno sintomi simili alle allergie, ma nel sangue gli anticorpi allergici lgE rimangono al livello normale. Molto probabilmente questo è dovuto al fatto che più mastociti localizzati nell'intestino, oltre che fuori dai suoi limiti, iniziano a emettere sostanze biologicamente attive. In questo contesto, ci sono e periodicamente ripetute reazioni come: angioedema, orticaria. Allo stesso tempo, il paziente non ha sofferto di allergie.

Inoltre, le reazioni pseudo-allergiche possono essere dovute alla bassa attività istaminasica. Ciò si verifica quando il guasto dei meccanismi responsabili della disattivazione di sostanze biologicamente attive.

Per provocare lo sviluppo della reazione possono prodotti, che includono un sacco di istamina. Ad esempio, può verificarsi quando si mangia vino rosso o tonno (400 mg per 100 g).

Tyramine può essere una causa di mal di testa, vomito e nausea. Questa sostanza è ricca di aringhe in salamoia e lievito di birra. Le reazioni patologiche derivanti dall'ingresso di tiramina nell'organismo si verificano quando ci sono disturbi all'interno dell'intestino della biocenosi microbica.

Inoltre, provocare l'intolleranza a determinati alimenti può essere dovuta all'assunzione di tartrazina. Questo colorante arancione si trova spesso in bevande gassate, marmellate, creme pasticcere, ecc. L'intolleranza si verifica a causa di un fallimento metabolico, che è responsabile per l'assorbimento dell'acido arachidonico. Di conseguenza, le prostaglandine iniziano a formare nel corpo, che può provocare il soffocamento in un paziente.

Intolleranza alimentare associata a carenza di enzimi

A causa della mancanza di enzimi, possono verificarsi i seguenti tipi di intolleranza alimentare:

Carenza di lattasi, che aiuta ad abbattere le molecole di zucchero del latte, provoca intolleranza al latte vaccino. Molto spesso, questa caratteristica del corpo si trova nei residenti dei paesi asiatici e africani. Tuttavia, le persone soffrono di flatulenza e diarrea.

La carenza di saccarosio può provocare la diarrea, che si verifica sullo sfondo di una violazione della fermentazione dello zucchero. La patologia simile è meno comune.

Se una persona soffre di celiachia, il suo intestino non sarà in grado di fermentare e metabolizzare il glutine normalmente. Si trova nel grano e in altri alimenti. In questo caso, il paziente soffrirà di diarrea e altri disturbi digestivi. Se una persona inizia ad aderire a una dieta priva di glutine, allora la condizione del suo sistema digestivo è normalizzata. Tuttavia, se non si cura la malattia, si può sviluppare una grave patologia, fino all'atrofia dei villi dell'intestino e lo sviluppo di malattie oncologiche. Quando si diagnostica una malattia negli esseri umani, nel sangue si trovano anticorpi di lgG, prodotti per combattere la gliadina. Questa sostanza, a sua volta, è un componente del glutine.

Intolleranza alimentare a causa di malattie mentali

Questo problema è molto più comune di quanto possa sembrare. I problemi psicologici possono causare intolleranza ad alcuni cibi. Le persone malate si lamentano di vari sintomi, tra cui: mal di testa, nausea e vomito, aumento della debolezza e quindi si rifiutano di assumere molti cibi. Sullo sfondo del rifiuto può sviluppare anemia, una diminuzione del livello di proteine ​​nel sangue. Il trattamento dell'anerexia nervosa è impossibile senza consultare uno psichiatra. In tali pazienti, oltre ai cambiamenti nel comportamento alimentare, possono essere osservati disturbi isterici, depressivi e di ansia e disturbi dell'adattamento.

Le allergie alimentari possono manifestarsi in modi diversi. Alcuni pazienti soffrono di diarrea, dolore addominale, nausea e vomito. In questo caso, c'è una clinica di gastrite natura allergica e enterocolite. L'aumentata funzione motoria dell'intestino, i cambiamenti nella morfologia della mucosa dello stomaco e dell'intestino possono essere spiegati dall'azione degli ormoni peptici. Sono prodotti dagli apudociti - cellule secernenti dello stomaco e del duodeno.

Separatamente, vale la pena notare malattie come enterocolite e gastrite eosonofila. Si sviluppano in assenza della partecipazione di anticorpi IgE.

Alcuni pazienti sperimentano altri sintomi di intolleranza allergica ai prodotti, tra cui stomatite, cheilite, angioedema, dermatite atopica, orticaria, rinite e soffocamento.

Molto spesso, una reazione patologica è provocata da prodotti come crostacei e molluschi, mais e grano, nocciole e arachidi, uova e latte vaccino.

Elenco di prodotti allergenici

Ci sono alcuni alimenti che sono più propensi a provocare una reazione allergica negli esseri umani. Con una tendenza alle allergie, dovrebbero essere mangiati con estrema cautela.

Elenco di prodotti allergenici di origine vegetale

Rappresentanti di Compositae, compresi girasole e olio dai suoi semi, denti di leone, insalata di lattuga e cicoria e ordinaria. Questo include anche carciofo, radice di avena e pera di terra.

Tra i rappresentanti del fiore di rosa, i semi di mela cotogna e la stessa mela cotogna, la pectina di mele ei frutti stessi, l'aceto e il sidro sono particolarmente pericolosi. I provocatori di allergia sono i lamponi, gli ibridi e direttamente ribes nero e more, ciliegie, fragole e fragole. Inoltre, fare attenzione con mandorle, prugne e prugne, pesche e pesche e albicocche.

I cereali pericolosi sono lo zucchero, lo sciroppo, l'olio di amido a base di mais e direttamente il mais stesso, l'avena, i germogli, la farina a base di grano, insieme al glutine e il grano stesso, lo zucchero di canna e la stessa canna, riso (compresi incluso canadese), segale, melassa, malto e orzo.

Grano saraceno pericoloso, ma non tutti, ma rabarbaro e grano saraceno.

I legumi sono anche provocatori di reazioni allergiche. Tra i loro rappresentanti, si dovrebbe esercitare estrema cautela nel consumo di varietà di fagioli (ordinario, lima, siliculosio). Inoltre, il prodotto allergenico è soia e olio, arachidi e olio da esso, senna, liquirizia, lenticchie, acacia.

Dalla famiglia dei potenziali allergeni del grano saraceno non ce ne sono molti - è rabarbaro e grano saraceno, proprio come dalla famiglia delle maranths - solo maranth.

I seguenti nightshade sono pericolosi: pepe, pomodoro, patate e melanzane.

Dovresti stare attento con un ombrello come: coriandolo, finocchio e aneto, prezzemolo, anice e cumino, così come il sedano, le carote e le pastinache.

Abbastanza molto nella lista dei potenziali allergeni della famiglia delle crucifere, tra questi: cavoli (cavoli, cavolfiori, broccoli, cavolini di Bruxelles, cinesi, cavoli rapa), rafano e senape, rape e ravanelli, e anche crescione.

Alcune zucche sono pericolose, come: meloni (inverno, muschiato bianco, muschiato, persiano), anguria e zucca (ordinaria e di grossa frutti).

Non è necessario per le persone con allergie essere coinvolti in melograni, cachi, papaia e ananas.

Alcuni fulmini possono comportare una potenziale minaccia: si tratta di barbabietole e barbabietole, di spinaci e di barbabietola.

Alcuni gigli, come cipolle (porri, shnit e comuni), aglio, aloe e asparagi possono causare allergie.

Da vynukovyh stai attento con igname e igname.

Bacche di uva spina: ribes e uva spina stessa.

Non farti coinvolgere in tartaro, uvetta e uva.

Può causare allergia alla menta (mais e pepe), maggiorana, timo e timo.

Potenziali allergeni sono alcuni mirto, come ad esempio: pimenta, guayava, pimento e chiodi di garofano.

La cura dovrebbe essere amanti di tè, caffè e pepe nero.

Non farti coinvolgere nell'olio di sesamo e nel sesamo stesso, se c'è una tendenza alle allergie.

Quasi tutte le nocciole sono pericolose: nero, noce, americano, noce grigia, pecan e hickory.

Può causare allergie banane e taro, così come noce moscata, semi di papavero e vaniglia.

Chi soffre di allergie dovrebbe anche fare attenzione con lauro: con l'alloro stesso, così come con avocado e marrone.

Sono note le proprietà allergeniche di olive, olive e oli a base di esse.

Dal cipresso, il ginepro è un pericolo, e lo zenzero, la curcuma e il cardamomo sono pericolosi.

Di orchidee, l'allergene è vaniglia, e di faggio, faggio e castagno stesso.

Vale la pena conoscere la possibilità di provocare allergie nelle palme: noci di cocco e datteri, così come la palma da sago, possono essere pericolosi.

Un potenziale allergene è il papavero e il sambuco.

Le proprietà allergeniche hanno pistacchi, mango e anacardi, come i rappresentanti della famiglia degli anacardi.

Heather, ma non tutti, rappresentano un potenziale pericolo, ma solo mirtilli, mirtilli rossi, mirtilli e mirtilli.

Si deve prestare attenzione quando si mangia rutovy, come mandarini, arance, lime e limoni, così come pompelmi e kinkany.

Il luppolo è pericoloso dalla canapa e cioccolato e cacao dal cioccolato sterile.

Vale la pena prestare attenzione ai funghi lieviti e ai funghi prataioli, allo zucchero d'acero e allo sciroppo.

Alcuni gelsi sono pericolosi, come il pane, i fichi e il gelso.

La betulla non dovrebbe amare le nocciole, il bottino e il nocciolo.

Da malvaceae vale la pena prestare attenzione a semi di cotone e gombo.

Elenco dei prodotti di origine animale allergenici

Le persone che sono inclini alle allergie non devono lasciarsi trasportare dal burro, dal latte di mucca e capra, dalla gelatina, dai formaggi a base di latte di mucca e di capra, così come carne di vitello, agnello, carne di cervo, cavallo, lepri e scoiattoli.

Dei rettili sono le tartarughe pericolose.

Una classe di crostacei capace di provocare allergie è costituita da aragoste, langust, gamberetti e granchi.

Tra gli uccelli, i potenziali allergeni alimentari sono anatre, polli, fagiani, tacchini, lupi neri, pernici, faraone, piccioni e uova di galline, oche e anatre.

La maggior parte dei potenziali allergeni si trova nella carne di pesce, compresi: storione, aringa, sardine, acciughe e sperlano, coregone, carpa d'anguilla, iktiobus, cavedano, pesce gatto, luccio, scazzone, muggine, sgombro, barracuda, pelamida, tonno, lastre del comune e argenteo, mollusco, heki, manichino, eglefino, merlano, carpa e sogliola, pesce persico e pesce spada, halibut e passera, dentice. Non dimenticare le reazioni allergiche al caviale di storione.

Dalla classe degli anfibi le rane sono pericolose.

Dal tipo di molluschi vale la pena prestare attenzione a ostriche, calamari, galletti, capesante, abalone e cozze.

I prodotti più allergizzanti

Praticamente qualsiasi prodotto, ad eccezione di zucchero e sale, avrà proprietà allergiche.

Più spesso di altri, tali prodotti sono provocati dalla reazione patologica dell'organismo, in cui il peso molecolare della glicoproteina varia da 10 a 67 mila. Più spesso, sono resistenti alle temperature, si dissolvono bene in acqua e sono scarsamente influenzati dagli enzimi proteolitici e dagli acidi.

In America, è stato condotto uno studio in cui si è svolto un test con placebo. Sulla base di questo, sono state tratte conclusioni che fino al 93% di tutte le reazioni allergiche sono causate da solo 8 prodotti. Se li disponi in ordine, iniziando dal più "pericoloso", le uova verranno prima, seguite dalle arachidi. La terza linea è assegnata alla soia, seguita da noci (legno), il grano completa la lista, solo pesce e crostacei sono in testa. Inoltre, gli scienziati osservano che il cioccolato in realtà non è un allergene così potente, come comunemente si crede.

Il più delle volte, pesce, arachidi, nocciole e crostacei sono la causa della morte di una reazione anafilattica sia negli adulti che nei bambini. Inoltre, si ritiene che fattori di rischio addizionali, che spesso portano alla morte, abbiano una storia di asma bronchiale e di somministrazione ritardata di adrenalina.

Nell'infanzia, le allergie alimentari sono più diffuse rispetto agli adulti. Ciò è dovuto al fatto che la loro parete intestinale è più permeabile, la funzione enzimatica non è completamente sviluppata. Tutto ciò consente alle proteine ​​non digerite di penetrare più facilmente nel flusso sanguigno e provocare reazioni patogene.

Polli alle uova. Vale la pena sapere che la proteina e il tuorlo non causano lo stesso grado di gravità di una reazione allergica. Dopo il trattamento termico, la proteina diventa meno allergizzante. Cercare di sostituire la proteina di pollo con proteine ​​di anatra o di oca non è pratico perché le sue proteine ​​non sono specifiche. Se una persona ha una reazione alle uova, si manifesterà nel consumo di carne di pollame. Inoltre, le persone spesso non sono in grado di consumare prodotti che includono uova, come gelati, caramelle, pane, ecc. Inoltre, è importante ricordare che alcuni vaccini contengono impurità di proteine ​​di pollo, quindi non possono essere somministrati a persone che hanno speciale sensibilità a questo prodotto. Quindi, la vaccinazione contro l'influenza, il tifo o la febbre può provocare la morte di un paziente.

Vacca da latte Nella sua composizione, ci sono 20 proteine, con un grado maggiore o minore di allergenicità. Alcune proteine ​​vengono distrutte dal latte bollente, che avviene dopo 20 minuti, quindi alcune persone possono berla dopo questo trattamento. Se c'è una sensibilità al latte normale, allora si manifesterà sia nel latte secco che nel latte condensato. Tuttavia, è possibile sostituirlo con una capra. Spesso le persone che sono allergiche al latte, non è sul formaggio.

Pesce. Questo è il prodotto più pericoloso in termini di sviluppo di reazioni allergiche. A volte i pazienti possono sperimentare un attacco anche dopo aver inalato i suoi vapori, che vengono rilasciati durante la cottura. Allo stesso tempo non c'è possibilità di trasferire alcun pesce. Una simile allergia segue spesso una persona per tutta la sua vita. Vale la pena notare che alcune persone possono mangiare pesce in scatola, poiché tale elaborazione culinaria aiuta a ridurre le sue proprietà allergeniche. Inoltre, sono sostanze sarcoplasmatiche modificate durante l'essiccazione lipofila, vale la pena considerare quando si esegue il test con l'uso di allergeni da pesce.

Carne. Per quanto riguarda i prodotti a base di carne, se c'è una reazione patologica a un tipo di carne, il paziente ne trasferisce tranquillamente un altro (non può mangiare carne di montone, ma non reagisce a carne suina o pollame), il che è spiegato dalla diversa composizione antigenica degli animali. Vale la pena considerare che in presenza di allergia alla carne di cavallo, non è possibile inserire il siero dal tetano.

Aragoste, gamberi, gamberetti e granchi. Se una persona ha una reazione allergica a qualsiasi crostaceo, dovrebbe essere esclusa dal cibo.

Cereali. Le allergie sono raramente provocate da avena, segale, grano, mais e riso, ma il grano saraceno può causare gravi allergie. Se c'è una maggiore sensibilità ai cereali, allora vale la pena ricordare che fanno parte di molti insaccati, oltre che dei cosmetici.

Bacche, verdure e frutta Spesso, sono allergici alle persone che non sono in grado di tollerare il polline degli alberi. Dopo il trattamento termico, diventano meno allergizzanti.

Noci. Molto spesso sono la causa di gravi reazioni patologiche, anche se entrano nel corpo in piccole quantità. È importante ricordare il loro uso diffuso nei dolciumi.

Condimenti. Spesso le persone che non sono in grado di tollerare il polline sono allergiche a loro.

Non rara è la scomparsa della reazione patologica nei bambini dopo che raggiungono l'età di tre anni. Allergico alla soia, uova, latte. Inoltre, il trattamento con alte temperature può ridurre i loro effetti aggressivi sul corpo.