Search

Allergie locali al lattice

Dimensioni: 720 x 405 pixel, formato:.jpg. Per scaricare gratuitamente una diapositiva da utilizzare in una lezione, fare clic con il tasto destro sull'immagine e fare clic su Salva immagine con nome. ". Scarica l'intera presentazione su "Questioni etiche nella ricerca clinica.ppt" nell'archivio zip della dimensione 2089 KB.

studio

"Student Research" - Come hai iniziato a cercare la letteratura necessaria? Come fai a capire che la recensione teorica è pronta? Spesso scritto formalmente e non riflette la vera "via" dello studio. Modulo di intervista di gruppo. Ricerca naturalistica e descrittiva sperimentale astratta-problematica. Quali fonti utilizzate, quante fonti hanno trovato e come?

"Metodo del gruppo Focus" - Tecnica "Cinema". Condurre un focus group. Gioco "Acquista tre acquisti". Caratteristiche del metodo dei focus group. Definizione. Focus group partecipanti. Lo studio degli orientamenti di valore. Frase incompiuta Valori e priorità di vita. Temi di focus group. Cosa viene dato all'uomo. Applicazione del metodo dei focus group. Valori universali

"Lo studio dell'acqua" - Esperimenti con l'acqua Esperienza 1. Acqua - un solvente. Riscaldato, odori di pino. Inizia il gioco. L'acqua non ha gusto Escursioni al museo delle tradizioni locali. 3 tre giocatori. Lo studio della pietra d'ambra. Esperienza 1. Ricezione di acqua viva. L'acqua assume la forma di un bicchiere. Dentro le particelle di insetti. Quale ULA sarà formato come risultato del controllo di questo programma?

"Metodi di ricerca" - Acquario. Intervista mirata. Testing. Scaling. Conversazione. Valutazione. Domande aperte L'accumulo di materiale scientifico. Funzioni di test Metodi scientifici generali. Analisi. Esperimento. Analisi dei prodotti di attività. Contatto diretto Il modo per raggiungere l'obiettivo dello studio. Osservazione. Sondaggio questionario

"Lezione-studio" - il quinto passo, organizzativo: sollevare domande di ricerca. Proporre ipotesi. Pianificare e condurre esperimenti per trovare le informazioni necessarie e verificare le ipotesi. Crea un piano di lavoro. Lo sviluppo delle capacità di ricerca degli studenti più giovani. A. Disterweg. Progettare una situazione problematica. Formulare problemi.

"Ricerca della scuola primaria" - Pensatori eccezionali. Tre gruppi di argomenti. Categorizza gli elementi principali. Prepara il testo del rapporto. Ricerca studentesca Obiettivi dello studio. Studio di successo Classificazione degli argomenti. Come scegliere un argomento di ricerca. Sviluppare un giudizio. Lo scopo dello studio. Terra. L'universo. Genitori.

Diagnosi e trattamento della SRI Topic Latex Allergy Clinic

SRI Oggetto: allergia al lattice, clinica, diagnosi e trattamento. Finito: Muminova N. Gruppo: circa 39 -02 GP

PIANO 1) Definizione 2) Gruppo di rischio 3) Sintomi, manifestazione clinica 4) Diagnosi differenziale 5) Diagnosi 6) Prevenzione 7) Trattamento 8) Prognosi

INTRODUZIONE • Ci sono più di 4000 dispositivi medici e più di 40 000 oggetti di beni di consumo, fatti di materiali contenenti lattice, e quindi causando un'allergia al lattice: cerotti, guanti di gomma, un sistema di / in infusi, vaso di gomma, materassi gonfiabili, bracciale sul monitor sangue pressione e tubi, cablaggio, scarichi, che sul stantuffo della siringa, le maschere di ossigeno, preservativi in ​​lattice, così come oggetti di cura dei bambini - klizmochki, i pannolini di gomma, ciucci pipetta "dentizione anelli", giocattoli per bambini. Inoltre, il lattice contengono materiali che compongono attrezzature sport, palloncini, accessori per mobili, il rovescio di tappeti, pneumatici di auto e altri beni di consumo.

DEFINIZIONE • Allergia al lattice, allergia al lattice - una malattia allergica causata da una sensibilizzazione al lattice e si manifesta in una varietà di sintomi di allergia classici.

GRUPPO RISCHIO • pazienti con altre malattie allergiche • frequenti interventi chirurgici • I bambini con spina bifida, mielomeningocele lavoratori • gomma e industria alimentare • operatori sanitari a contatto con i prodotti in lattice

I sintomi di allergia al lattice • Due varianti di reazioni allergiche al lattice: 1. immediato tipo di reazione - questo Ig. Tipo di reazione allergica E-dipendente, che si sviluppa sulle proteine ​​naturali del lattice. Il rischio di sviluppare questa reazione allergica è più caratteristico delle persone con atopia. Ad esempio, le persone con dermatite atopica, rinite allergica o asma. Di solito si verifica entro 5-10 minuti dal momento del contatto con l'allergene. Il sintomo più comune è un orticaria contatto locale, che si manifesta con iperemia, prurito della pelle e la comparsa di localizzata o generalizzata krapivopodobnoy eruzioni cutanee. Può verificarsi e sintomi sistemici sotto forma di rinokonyuktivalnogo (rinorrea, prurito al naso, palpebre prurito, lacrimazione, arrossamento degli occhi), bronco-ostruttiva (respiro corto o difficoltà respiratorie, asma, tosse secca) sindromi. La reazione sistemica più grave è lo shock anafilattico, che può causare un esito fatale. Il più delle volte si verifica durante l'intervento chirurgico.

Frutta e sindrome di lattice una linea separata vorrebbe parlare circa la sindrome di "lattice-frutto". E 'dimostrato che le persone con allergia al lattice possono essere reazione di cross-allergica da mangiare alimenti contenenti comune con lattice determinanti allergenici (banane, kiwi, avocado, mango, papaia, melone, fichi, pomodori, patate, mele, pere, castagne, granchio, uova, il contatto con il polline alcune piante (ad esempio dente di leone, ficus benjamina, castagno et al.).

La diagnosi differenziale DIAGNOSI • differenziale viene eseguita con altre malattie allergiche con simili clinica (rinite allergica, congiuntivite allergica, asma atopica, dermatite allergica da contatto, orticaria e allergie angioedema angioedema), con eczema non allergica e orticaria.

Diagnosi I metodi di ricerca obbligatori includono: • Raccolta dell'anamnesi allergologica. Quando si raccoglie la cronologia, vengono utilizzati questionari speciali per identificare l'aeromobile. • Ispezione di un allergologo. • Test cutaneo: Prick test con PAH e / o patch test con un frammento di guanto di lattice. • Test per il rilascio specifico di istamina dai basofili del sangue. Ulteriori metodi di ricerca includono: • Test di provocazione bronchiale e / o nasale con polvere di guanti in lattice. • Determinare il livello di Ig totale. E. • Determinazione del livello di Ig specifico al lattice. E-anticorpi. • Esame della funzione respiratoria.

Diagnostica per la diagnosi di reazione allergica di tipo immediato avviene: • prick test con un allergene commerciale standardizzata. Questa elevata sensibilità (100%) e specifico (90%) del metodo di diagnosi allergia al lattice Ig. E mediato tipo. • Test radio allergosorbente (test RAST), che determina Ig specifici. E anticorpi al lattice nel siero del paziente. Questo metodo è meno sensibile del test stick. Per la diagnosi di allergia lattice che sviluppato principalmente per tipo ritardato, i seguenti metodi: • Patch-test (applicazione Metodo epicutanea): lembo di gomma contenente lattice viene fissato alla superficie avambraccio cm 1 2. La valutazione viene effettuata dopo 24 -48 ore. • Test provocatorio "guanto". Il metodo consiste nel controllo indossando guanti di lattice per 1 ora. O più fino a quando i sintomi di allergia.

Prevenzione • Qualsiasi studio o un intervento chirurgico deve essere effettuata solo con strumenti alternativi speciali che non contengono guanti in lattice e non in lattice. Dovrebbero essere usati guanti in vinile, nitrile, non prim. • Usare il preservativo sono privi di lattice, per i bambini, utilizzare solo i capezzoli al silicone, non permettere loro di gonfiare i palloncini. • Non strofinare gli occhi con le mani dopo il contatto con un prodotto in lattice, come questo può portare a gonfiore e prurito degli occhi. • Se si dispone di un'allergia al lattice, si deve informare il medico, ginecologo e dentista circa la vostra diagnosi. Tutto il personale medico coinvolto nella sua cura (ad esempio, infermieri) devono essere informati circa la vostra allergia al lattice. • Quando le operazioni sono condotte premedicazione, che può ridurre i sintomi nel caso di reazioni al lattice. • Rispettare la dieta di eliminazione con cibi limite massimi che possono causare allergia crociata (banana, kiwi, avocado, mango, papaya, melone, fichi, pomodori, patate, mele, pere, castagne, granchi, uova).

Trattamento • Il miglior trattamento per l'allergia al lattice è eliminare il contatto con prodotti contenenti lattice. • I sintomi minori, come prurito e arrossamento, lacrimazione, naso che cola e starnuti, possono essere fermati con antistaminici. • Se hai una diagnosi di allergia al lattice, dovresti sempre portare con te antistaminici. Coloro che sono molto sensibili al lattice devono sempre portare una siringa con adrenalina. • In caso di manifestazioni gravi, consultare immediatamente un medico. • Individualmente, il medico decide sulla nomina di glucocorticosteroidi, broncodilatatori, decongestionanti nasali e altri mezzi per fornire cure mediche di emergenza. • Attualmente, è stata acquisita un'esperienza positiva con l'uso di immunoterapia specifica (SIT), che è condotta da un allergologo.

• Trattamento Il trattamento della droga è l'uso dei seguenti farmaci: • antistaminici sistemici (Tavegil, suprastin, Claritin, etc.); • antistaminici locali (naso e colliri); • gocce nasali vasocostrittori e / o degli occhi (Naphthyzinum, Nazivin, Vizin et al.); • ormoni sistemici (idrocortisone, prednisolone, desametasone, ecc); • broncodilatatori (Berotec, Salbutamol) con difficoltà di respirazione; • antistaminici e / o pomate ormonali per la dermatite allergica. • In reazioni allergiche, tipo acuto soffocamento minaccioso, perdita di coscienza, aritmia cardiaca, applicare iniezione di adrenalina (epinefrina), seguita da ricovero complesso e trattamento sotto la supervisione e controllo del medico.

PREVISIONI • • La prognosi dello shock anafilattico è grave, in altri casi - favorevole.

Presentazione su "Reazioni allergiche"

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Recensioni

Riepilogo della presentazione

Visualizza e scarica una presentazione gratuita su "Allergic Reactions". pptCloud.ru è un catalogo di presentazioni per bambini, scolari (lezioni) e studenti.

contenuto

Reazioni allergiche

Completato: studente del 2 ° anno della specialità odontoiatrica Kaunietis S.M. Krasnoyarsk 2015

Allergie (greco antico ἄλλος - altro, diverso, alieno + ἔργον - effetto) - ipersensibilità del sistema immunitario del corpo quando l'allergene viene riesposto a un organismo precedentemente sensibilizzato. Sintomi: dolore agli occhi, gonfiore, naso che cola, orticaria, starnuti, tosse, ecc.

Allergeni più comuni

Acaro della polvere e della polvere Prodotti animali: peli di animali Scarafaggi Escrizi di acari domestici Altro: lattice Composti di nichel Prodotti chimici per la pulizia (detersivi in ​​polvere, detersivi per piatti, ecc.).

Tipi di reazioni allergiche

Il primo tipo di reazione è una reazione allergica o una reazione di ipersensibilità di tipo anafilattico. Si basa sul meccanismo di recupero del danno tissutale, che di solito procede con la partecipazione delle immunoglobuline E, raramente delle immunoglobuline G sulla superficie delle membrane e dei mastociti. Esempi clinici tipici di una reazione allergica del primo tipo sono lo shock anafilattico, l'asma atopica, l'orticaria, la groppa groppa, la rinite vasomotoria.

La reazione del secondo tipo - la reazione di ipersensibilità del tipo citotossico. Il secondo tipo di reazione allergica è citotossico, si verifica con la partecipazione delle immunoglobuline G e M, nonché con l'attivazione del sistema del complemento, che porta al danneggiamento della membrana cellulare. Questo tipo di reazione si osserva in allergia ai farmaci, trombocitopenia, anemia emolitica, malattia emolitica del neonato nel conflitto Rh.

La reazione del terzo tipo (reazione immunocomplessa) è una reazione di ipersensibilità, dovuta alla formazione di complessi antigene-anticorpo precipitante in un piccolo eccesso di antigeni. I complessi si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni, attivano il sistema del complemento e causano processi infiammatori (ad esempio, malattia da siero, nefrite del complesso immunitario). Il meccanismo di reazione di danno tissutale associato immunocomplessi circolanti nel sangue, scorre con immunoglobulina G e M. Questo tipo di reazione sviluppata con congiuntivite allergica esogeno, immunokompleksnomglomerulonefrite, dermatite allergica, malattia da siero, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide.

Il quarto tipo di reazione è una reazione di ipersensibilità del tipo cellula-dipendente (reazione cellulare o ipersensibilità di tipo ritardato). La reazione è causata dal contatto dei linfociti T con un antigene specifico; in caso di contatto ripetuto con l'antigene, reazioni infiammatorie ritardate dipendenti da T-cellule (locali o generalizzate) si sviluppano, ad esempio, dermatite allergica da contatto, rigetto del trapianto. Qualsiasi organo e tessuto può essere coinvolto nel processo. Più spesso con lo sviluppo di reazioni allergiche del quarto tipo, sono colpite la pelle, il tratto gastrointestinale e gli organi respiratori. Questo tipo di reazione è caratteristico dell'asma allergico-infettivo bronchiale, della brucellosi, della tubercolosi e di alcune altre malattie.

La reazione del quinto tipo è una reazione di ipersensibilità, in cui gli anticorpi esercitano un effetto stimolante sulla funzione delle cellule. Un esempio di tale reazione è la tireotossicosi correlata alle malattie autoimmuni, in cui l'iperproduzione della tiroxina si verifica a causa dell'attività di anticorpi specifici.

Tipo immediato e reazione lenta

In pratica, tutte le reazioni allergiche sono suddivise in due grandi gruppi: reazioni di tipo immediato e reazioni di tipo ritardato. Le reazioni allergiche del tipo immediato si sviluppano 15-20 minuti dopo il contatto dell'allergene con tessuto sensibilizzato, caratterizzato dalla presenza di anticorpi circolanti nel sangue. Le reazioni di tipo immediato comprendono shock anafilattico, orticaria allergica, malattia da siero, asma bronchiale atopica (esogena), raffreddore da fieno (pollinosi), angioedema (edema acuto), glomerulonefrite acuta e alcuni altri. Le reazioni allergiche di tipo ritardato si sviluppano su molte (dopo 24-48) ore, e talvolta anche giorni, sviluppandosi con tubercolosi, brucellosi e dermatite da contatto. I fattori che causano il tipo ritardato di reazione possono essere microrganismi (streptococco, pneumococco, virus vaccinale), pianta (edera), sostanze industriali e medicinali.

Prevenzione delle malattie allergiche

Assegna prevenzione primaria, secondaria e terziaria alle allergie. La prevenzione primaria ha lo scopo di prevenire lo sviluppo di allergie in individui che hanno una predisposizione allo sviluppo di questa malattia e dovrebbe iniziare anche prima del concepimento e del parto (prevenzione prenatale) e continuare dopo la nascita del bambino (prevenzione postnatale). La profilassi prenatale primaria viene effettuata in donne in gravidanza con malattie allergiche e ereditarietà delle malattie atopiche, include le seguenti attività: mantenimento di una dieta per una donna incinta ad eccezione di prodotti altamente allergici; Eliminazione dei rischi professionali dal primo mese di gravidanza; Assunzione di farmaci secondo indicazioni severe; La cessazione del fumo attivo e passivo come fattore che contribuisce alla sensibilizzazione precoce del bambino. Nel primo periodo postnatale, è necessario limitare i neonati dall'eccessiva terapia farmacologica, l'alimentazione artificiale precoce, che porta alla stimolazione della sintesi di immunoglobulina E.

La profilassi secondaria è progettata per prevenire un decorso più grave di una malattia già sviluppata o una malattia più grave con manifestazioni allergiche esistenti (ad esempio, per prevenire lo sviluppo di asma in un bambino con dermatite atopica). Gli obiettivi della prevenzione secondaria delle malattie allergiche sono prevenire l'ulteriore sviluppo dei sintomi in coloro che già hanno la malattia e prevenire il deterioramento della condizione dei pazienti. La prevenzione secondaria comprende le seguenti attività: monitoraggio dello stato dell'ambiente; Terapia antistaminica preventiva; Immunoterapia specifica per allergeni; Prevenzione delle infezioni respiratorie come allergie al trigerrov; Programmi educativi

La prevenzione terziaria è finalizzata a: prevenire il ripetersi della malattia, eliminando il contatto con i fattori causali (allergeni e sostanze irritanti ambientali). Le misure abbastanza facili da fare includono: modifica della durata e della forza degli effetti della maggior parte degli allergeni, cessazione dell'abitudine al fumo, uso di una dieta di eliminazione, eliminazione dell'uso attivo di farmaci antimicrobici in giovane età, miglioramento delle conoscenze e delle abilità del paziente e del suo ambiente per quanto riguarda il controllo e la progressione dei sintomi della malattia.

Presentazione di allergia al lattice

La prevalenza dell'allergia al lattice nella popolazione generale è di circa l'1%, tra i medici varia dal 5 al 22%, tra i pazienti con spina bifida (spina bifida) e patologia urogenitale, che spesso subiscono interventi chirurgici, nel 12,5-60% dei casi, tra i pazienti con meningomielocele (meningomielocele) - nel 12-67%. Anche a rischio includono pazienti con altre malattie atopiche, frequenti interventi chirurgici, lavoratori nel settore della gomma e alimentare. Il fattore determinante nello sviluppo della sensibilizzazione al lattice è la frequenza e la durata del contatto con l'allergene, indipendentemente dal sesso e dall'età.

Secondo i meccanismi di sviluppo:

• mediato da GNT (principalmente nei pazienti atopici);

• terapia ormonale sostitutiva mediata (principalmente in pazienti che non soffrono di atopia);

• mediato da ipersensibilità combinata;

• mediato da reazioni non immunitarie (effetto irritante locale).

Lattice - la linfa lattea delle piante di gomma, in particolare la Hevea brasiliana (Hevea brasiliensis), appartenente alla famiglia Euphorbiaceae. Ad oggi sono noti 11 allergeni al lattice. Alcuni di loro sono stati trovati alle proprietà cross-allergeniche con altri allergeni vegetali che media la reazione di ipersensibilità immediata ad alcune noci, frutta e verdura (soprattutto banane, avocado, castagne, kiwi, pesche, papaia, melone, patate, pomodori), e gamberi ( sindrome del lattice di frutta).

Esistono diversi modi per sensibilizzare l'allergia al lattice:

• aerogenico - mediante inalazione di particelle di lattice disperse nell'aria (induce reazioni IgE-mediate);

• contatto - quando la pelle e le mucose entrano in contatto con prodotti in lattice (guanti, preservativi, ecc., Inducono reazioni di tipo IV mediate da cellule);

• alimentare - attraverso il tubo digerente (quando si usano i capezzoli, gonfiando le palle di gomma con la bocca, ecc.);

• parenterale (durante cateterizzazione delle navi, contatto con i tessuti della superficie della ferita durante l'intervento chirurgico).

Meccanismi non immuni possono essere coinvolti nello sviluppo di reazioni al lattice. Ciò si verifica, ad esempio, nei casi in cui i guanti creano un'occlusione, con conseguente aumento della perdita di fluido transepidermico, che porta a successiva irritazione della pelle. I fattori scatenanti per lo sviluppo di tali reazioni includono il lavaggio frequente delle mani e il funzionamento con reagenti chimici.

Le reazioni allergiche al lattice possono essere sistemiche o con una lesione primaria di singoli organi e tessuti.

Reazioni cutanee: vari tipi di rash (orticaria, rash puntuale in punti di contatto diretto con il lattice), AO, prurito; aumento della secchezza, desquamazione e iperemia della pelle; crepe e pelle piangente. Esistono 3 tipi principali di reazioni cutanee al lattice, che differiscono nei meccanismi di sviluppo:

• semplice dermatite da contatto (genesi non immune, rilevata nel 40% dei casi), caratterizzata da infiammazione cronica,

secchezza e screpolature nel punto di contatto con i prodotti in lattice;

• dermatite allergica da contatto (reazioni di tipo IV, rilevate nel 30% dei casi), si sviluppa 24-72 ore dopo il contatto con i prodotti in lattice;

• orticaria da contatto (reazioni di tipo I, rilevate nel 20% dei casi), può essere locale, generalizzata, accompagnata dallo sviluppo di AO.

Le manifestazioni cliniche dell'apparato respiratorio (tipo reagin di reazioni) si verificano immediatamente dopo il contatto con il lattice (per 1 ora): rinorrea, congestione nasale, starnuti, tosse, mal di gola, attacchi d'asma, mancanza di respiro; può essere accompagnato da congiuntivite.

CENERE - la reazione più grave al lattice (più spesso rilevata nei pazienti con atopia). I sintomi clinici dell'asma si sviluppano in pochi minuti fino a 2 ore dopo il contatto (più spesso durante le operazioni chirurgiche).

V Raccolta di storia allergologica, farmacologica, alimentare (vedere la sezione pertinente). È necessario scoprire se il paziente ha i seguenti sintomi: prurito e gonfiore in bocca dopo l'intervento dentale, gonfiamento del palloncino, consumo di alimenti che interagiscono con il lattice (vedi sopra); prurito e gonfiore dopo un esame vaginale o rettale e l'uso di preservativi o altri prodotti in lattice; prurito e gonfiore delle mani dopo aver lavorato con guanti di gomma; dermatite cronica da contatto; sintomi di danno alle vie aeree a contatto con prodotti in lattice; reazioni anafilattiche al lattice nel passato; interventi chirurgici nell'infanzia.

◊ Prove cutanee con un allergene al lattice.

◊ Applicazione (patch test) con un frammento di un guanto di lattice.

◊ Test provocatori: nasali, bronchiali (usati molto raramente a causa dell'elevato rischio di sviluppare reazioni gravi).

◊ Test per il rilascio di istamina dai basofili di sangue intero.

◊ Determinazione del livello di IgE specifico al lattice. ◊ Immunoblotting per rilevare la sensibilizzazione ai singoli allergeni del lattice.

◊ Test di proliferazione linfocitaria per la diagnosi di reazioni cellulo-mediate (per dermatite da contatto).

• Esami di laboratorio e strumentali:

◊ metodi clinici generali (analisi del sangue clinico, analisi delle urine, analisi del sangue biochimica, citologia da striscio, ecc.);

• determinazione della funzione respiratoria;

• altri studi sono condotti secondo le indicazioni per identificare le comorbidità, nonché per chiarire la gravità e le complicanze di una malattia allergica.

La diagnosi differenziale di allergia al lattice viene effettuata con altre malattie allergiche con un quadro clinico simile, così come con eczema e orticaria non allergici.

Principi generali di trattamento:

• farmacoterapia (a seconda delle caratteristiche delle manifestazioni cliniche, gravità, presenza di patologia concomitante), include i bloccanti del recettore H1 dell'istamina, i glucocorticoidi sistemici, se indicati. In condizioni acute, il trattamento sintomatico viene utilizzato per eliminare le manifestazioni cliniche della malattia;

• terapia esterna per manifestazioni di dermatite da contatto (glucocorticoidi topici, idratanti, farmaci combinati per segni di malattie infettive).

Prevenzione: è necessario interrompere il contatto con i prodotti in lattice; Per ridurre l'ingresso dell'allergene in caso di inalazione in ambienti in cui vengono utilizzati regolarmente guanti o altri prodotti in lattice, utilizzare dispositivi di pulizia dell'aria; quando si sviluppano reazioni al lattice in persone che sono professionalmente in contatto con lui, è necessario risolvere il problema del cambiamento

condizioni di lavoro o cambiamenti delle professioni; è vietato l'uso di materiali contenenti lattice nella fornitura di cure di emergenza, trattamenti chirurgici e studi invasivi su pazienti affetti da allergia al lattice; le persone che soffrono di atopia e progettano di lavorare nel settore alimentare, tessile, della gomma e delle istituzioni mediche, è stato raccomandato di condurre un esame allergologico per identificare la sensibilizzazione latente al lattice; si deve seguire una dieta di eliminazione ad eccezione dei prodotti cross-reattivi (vedi sopra); i pazienti con semplice dermatite da contatto devono indossare guanti in lattice di cotone e deve essere eseguita una regolare cura della pelle.

Allergia al lattice

dermatit.docx

Zelenadol Medical School / Scuola tecnica /

su "allergia al lattice"

Completato: studente del 1 ° anno

Medicina specialistica

111 gruppi 3 sottogruppi

Ha accettato un lavoro: A.G. Garipova


Negli ultimi due decenni, un'alta prevalenza di allergia al lattice (LA) è stata registrata in tutti i paesi del mondo, che, a causa del suo tasso di crescita e della popolazione, è diventata un'epidemia, a causa del maggiore uso di lattice sul posto di lavoro e nella vita quotidiana. Tuttavia, il problema dell'intolleranza individuale ai prodotti in lattice dopo il 1987 è stato particolarmente acuto, quando i centri internazionali per il controllo e la prevenzione della morbilità hanno emesso istruzioni sull'uso obbligatorio di guanti chirurgici per prevenire la diffusione dell'HIV tra il personale medico.


Laboratorio e servizi chirurgici


Personale dell'unità operativa


Camere per la gestione degli infermieri


Staff del servizio di patologia


Medici di famiglia e infermiere


Le principali manifestazioni cliniche di Los Angeles


  1. Reazioni allergiche sistemiche (allergia alle proteine ​​del lattice) (tipo I);

  2. Dermatite allergica da contatto (tipo IV);

  3. Dermatite da contatto da irritazione (dermatite irritativa);

  4. Contattare orticaria


Data la definizione di dermatite da contatto, è un termine collettivo per le malattie infiammatorie della pelle, acute o croniche, derivanti dall'azione diretta di una sostanza chimica sulla pelle. La semplice dermatite da contatto è causata da sostanze irritanti. La dermatite allergica da contatto si sviluppa come una reazione allergica di tipo ritardato. Dermatite allergica da contatto e dermatite da contatto da irritazione devono essere considerate come manifestazioni di dermatite al lattice.


I metodi di ricerca obbligatori includono:


  1. Raccolta dell'anamnesi allergologica. Quando si raccoglie la cronologia, vengono utilizzati questionari speciali per identificare l'aeromobile.

  2. Ispezione dell'allergologo

  3. Test della pelle: Prick-test con PAH e / o patch test con un frammento di un guanto di lattice.

  4. Testare il rilascio specifico di istamina dai basofili del sangue.


Ulteriori metodi di ricerca includono:


  1. Test di sfida bronchiale e / o nasale con guanto di lattice in polvere.

  2. Determinazione del livello di IgE totali.

  3. Determinazione del livello di anticorpi IgE specifici del lattice.

  4. Studio della funzione respiratoria.


Va notato che la diagnosi di LA può essere stabilita solo se esistono almeno due criteri.

Presentazione di allergia

La presentazione delle allergie può essere scaricata gratuitamente sul nostro sito web. Soggetto di presentazione: Medicina. Diapositive e illustrazioni colorate ti aiuteranno ad interessare i tuoi compagni di classe o il tuo pubblico. Per visualizzare i contenuti della presentazione, utilizzare il lettore o se si desidera scaricare la presentazione, fare clic sul testo appropriato sotto il lettore. La presentazione contiene 15 diapositive.

Diapositive della presentazione

Il materiale è stato preparato dall'allievo del MOU "SOSH" 198 "Protasova Anastasia Insegnante Yapparova Tatyana Vladimirovna

- una sezione di medicina che studia le malattie allergiche, i meccanismi della loro comparsa e sviluppo, i metodi per la loro prevenzione e trattamento.

Cos'è un'allergia?

L'allergia è un'insolita ipersensibilità a varie sostanze che nella maggior parte delle persone non provocano reazioni dolorose.

- sostanze estranee che, entrando nel corpo, diventano la causa principale delle reazioni allergiche.

- malattia cronica allergica della pelle, il cui sviluppo è associato sia alla predisposizione ereditaria, sia all'impatto di una serie di fattori ambientali avversi.

Rinite allergica La rinite allergica è caratterizzata da secrezioni nasali acquose, difficoltà nella respirazione nasale, starnuti, prurito nella zona nasale e riduzione dell'olfatto.

Congiuntivite allergica. Le principali manifestazioni della congiuntivite allergica comprendono prurito agli occhi, sensazione di "sabbia" negli occhi, lacrimazione, fotofobia, bruciore agli occhi, arrossamento e gonfiore delle palpebre.

Febbre da fieno. Il nome "pollinosi" deriva dalla parola latina polline - polline, poiché la malattia causa polline delle piante. Una volta che la pollinosi veniva chiamata febbre da fieno, considerando che la causa della malattia è il fieno.

Orticaria. Questo è l'aspetto sulla pelle delle vesciche di varie dimensioni, simile alle eruzioni cutanee dopo un'ustione di ortica, accompagnata da prurito.

Allergie alimentari Le persone con allergie alimentari sperimentano un peggioramento del benessere dopo aver mangiato certi cibi che altri non causano reazioni negative.

Allergia al lattice

Il lattice è una gomma naturale ottenuta trattando le materie prime vegetali (linfa) degli alberi He > ea ÃgasShetgs. Nelle condizioni di produzione industriale, circa il 90% della materia prima è ottenuto per coagulazione acida ad un pH di 4,5-4,8.

La maggior parte dei ricercatori nota reazioni crociate in pazienti con allergia al lattice a vari tipi di frutta e verdura ("sindrome del lattice"), come banane, kiwi, avocado, papaie, patate e pomodori. Quindi, NeuL5 ha omologia con proteine ​​di kiwi, NeuL7 - con proteine ​​di patata, NeuL6 - con avocado e banana. In alcuni casi, l'odontoiatria utilizza materiali contenenti transpoliisoprenes naturali, estratti da alcuni tipi di alberi. In rari casi, il paziente
Con allergie al lattice si manifestano sintomi di ipersensibilità a tali materiali.

Le informazioni su quanto sia diffusa la sensibilizzazione al lattice nella popolazione generale sono limitate. Pertanto, nei bambini con atopia, i test cutanei positivi per il lattice sono rilevati nel 3% dei casi. Anticorpi IgE specifici sono stati trovati nel 6,5% dei volontari adulti e gli uomini sono stati sensibilizzati il ​​doppio delle donne. Questo indicatore non è correlato all'età o alla razza. Nei medici specialisti (soprattutto in atopico), la sensibilizzazione al lattice è comune (5-17%). È difficile confrontare i risultati di diversi studi, poiché i concetti di sensibilizzazione al lattice (test cutanei positivi con lattice o livelli aumentati di anticorpi IgE specifici del lattice in assenza di sintomi clinici) e allergia al lattice (evidenza di sensibilizzazione al lattice più storia e manifestazioni cliniche appropriate) non sono sempre chiaramente separati. così come un test di eliminazione del lattice positivo).

Alla fine degli anni '80, reazioni allergiche sono state rilevate in bambini e adolescenti con un fallimento degli archi delle vertebre (Zrta). Successivamente è emerso che oltre il 70% di questi pazienti soffre di allergie al lattice, che possono essere dovute all'impatto intenso e costante dei prodotti in lattice di gomma.

A contatto con il lattice, sono possibili varie manifestazioni cliniche.

• Dermatite da contatto irritante. C'è secchezza, irritazione della pelle, specialmente sulle mani. Queste reazioni non sono immunologiche.

• Dermatite allergica da contatto (AKD). Chiamato nella maggior parte dei casi con prodotti in gomma (guanti, scarpe, attrezzature sportive, dispositivi medici e apparecchi). I sintomi compaiono 1-2 giorni dopo il contatto con questi prodotti. La dermatite si sviluppa come risultato della reazione mediata dalle cellule della HRT ai componenti a basso contenuto molecolare e antiossidante della gomma. Questi includono derivati ​​del carbammato, benzotiazolo, tiuram, ecc. La diagnosi di AKD si basa sul quadro clinico, sulla morfologia delle manifestazioni cutanee, sul lavoro specifico con i componenti chimici della gomma.

• L'orticaria da contatto è la manifestazione clinica più frequente e precoce di allergia al lattice. Negli operatori sanitari nel 60-80% dei casi, l'orticaria da contatto si verifica sulle mani. Secondo il meccanismo di sviluppo, questa è una reazione mediata da 1§ a
proteine ​​del lattice. I sintomi si verificano 10-15 minuti dopo aver indossato i guanti e comprendono arrossamento della pelle, prurito e orticaria nell'area di contatto con i guanti. I sintomi sono a volte considerati erroneamente come presenti sul sapone e altri detergenti. Negli operatori sanitari, l'orticaria da contatto può precedere lo sviluppo di AKD.

• Rinite allergica e asma bronchiale. Il contatto con particelle fini di lattice nella polvere dei guanti può causare sintomi di rinite e asma in pazienti sensibili al lattice.

• Anafilassi. Nei pazienti con sensibilizzazione al lattice, i sintomi di anafilassi possono manifestarsi improvvisamente: a contatto con cateteri di gomma, preservativi, durante interventi intra-addominali, parto e procedure dentistiche. L'innesco di anafilassi può servire come giocattoli gonfiabili in gomma, racchette da tennis con rivestimenti in gomma. L'anafilassi fatale del lattice può anche essere indotta da cateteri gonfiabili o uretrali in gomma rettale.

Test della pelle I test sulla pelle in lattice naturale vengono effettuati solo in paesi in cui sono disponibili prodotti diagnostici commerciali. È vietato l'uso di estratti non standardizzati della produzione di gomma finale per questi scopi.

Determinazione degli anticorpi IgE specifici al lattice gp gNgo. La determinazione degli anticorpi IgE specifici è effettuata da ELISA. Tuttavia, solo il 50-90% delle persone con test cutaneo positivo rileva anticorpi IgE specifici al lattice. Si ritiene che la qualità della diagnosi aumenterà con l'uso di proteine ​​ricombinanti del lattice.

Eliminazione degli antigeni del lattice. I pazienti sensibili al lattice, compresi gli operatori sanitari, dovrebbero usare oggetti che non contengono gomma di lattice sia a casa che al lavoro. Tali prodotti sono ampiamente disponibili: ad esempio, sono guanti o preservativi privi di lattice. Il paziente dovrebbe avvertire il dentista della sua allergia al lattice.

I frutti a reazione incrociata (banane, kiwi, avocado, papaia) e verdure (patate, pomodori) dovrebbero essere esclusi dalla dieta o limitare fortemente il loro uso. Meno spesso, reazioni incrociate a frutti come pera, mango, mela, ciliegia; e verdure: sedano, spinaci.

Eliminazione del lattice aeroallergenico. Il livello di aeroallergeni al lattice è più alto negli ospedali, dove usano guanti e altri prodotti in lattice, e questo livello può variare notevolmente a seconda dello scopo dei locali. Così, nelle sale operatorie, la concentrazione di aeroallergeni è 96-208 ng / m3, nell'ufficio dell'ortodontista - fino a 100 ng / m nel centro del prelievo di sangue del donatore - in media 38 ng / m nel laboratorio di ematologia - 14 ng / m3, nel reparto per i pazienti allergici - 1,8 ng / m nel reparto di trapianto di midollo osseo - 0,6 ng / m3.

La creazione di camere e cliniche prive di lattice che siano sicure per i pazienti sensibili ("La-5a / e") è rilevante. Alcuni autori raccomandano di includere i glucocorticoidi o la somministrazione simultanea di bloccanti istaminici e recettori H2 per la preparazione profilattica di pazienti con sensibilizzazione al lattice.

L'ASIT per l'allergia al lattice viene eseguita utilizzando preparazioni di lattice standardizzate. Questo è un metodo efficace e relativamente sicuro di immunoterapia per le forme di malattia IgE-dipendenti. L'ASIT è eseguito per via parenterale o sublinguale. È dimostrato che la gravità dei sintomi nasali, congiuntivali e della pelle diminuisce, mentre le manifestazioni di BA non sono sempre appianate. In alcuni pazienti, reazioni sistemiche si verificano in risposta a iniezioni di allergeni del lattice.

A seconda della gravità dell'allergia al lattice, il trattamento viene eseguito allo stesso modo di altre forme di allergia. Quando ASH usa metodi convenzionali di trattamento.

L'allergia al lattice tra gli operatori sanitari è una causa importante di allergie professionali. Le misure adottate di recente hanno ridotto il carico di lattice sul posto di lavoro; Un programma educativo e una dieta possono ridurre al minimo il rischio di manifestazioni cliniche in pazienti sensibili. Si raccomanda ai pazienti affetti da allergie al lattice di indossare braccialetti che avvisano il personale medico della sensibilizzazione al lattice.

Allergia al lattice

Caratteristiche delle manifestazioni cliniche dell'allergia al lattice. Metodi di esame allergico specifico. La prevalenza tra le allergie dei medici professionisti in diversi paesi del mondo. Trattamento e prevenzione completa della dermatosi del lattice.

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze nei loro studi e nel lavoro saranno molto grati a voi.

Pubblicato a http://www.allbest.ru/

Zelenadol Medical School / Scuola tecnica /

su "allergia al lattice"

Completato: studente del 1 ° anno

Medicina specialistica

111 gruppi 3 sottogruppi

Ha accettato un lavoro: A.G. Garipova

Negli ultimi due decenni, un'alta prevalenza di allergia al lattice (LA) è stata registrata in tutti i paesi del mondo, che, a causa del suo tasso di crescita e della popolazione, è diventata un'epidemia, a causa del maggiore uso di lattice sul posto di lavoro e nella vita quotidiana. Tuttavia, il problema dell'intolleranza individuale ai prodotti in lattice dopo il 1987 è stato particolarmente acuto, quando i centri internazionali per il controllo e la prevenzione della morbilità hanno emesso istruzioni sull'uso obbligatorio di guanti chirurgici per prevenire la diffusione dell'HIV tra il personale medico. Il lattice è una gomma naturale che si ottiene dal succo di latte di un albero di gomma (Hevea Brasiliensis) ed è ampiamente utilizzato nella produzione di prodotti in gomma per uso domestico, medico e tecnico. Si basa su isoprene e citosol, che contiene in gran quantità proteine ​​di lattice, fosfolipidi, carboidrati e componenti minerali. La composizione del lattice ha fino a 250 diverse proteine ​​alto-molecolari, molte delle quali possono indurre reazioni mediate da IgE. Il lattice nel processo di produzione della gomma è sottoposto a trattamento tecnico e, per conferire le qualità necessarie ai prodotti in gomma, vengono aggiunte varie sostanze chimiche che, se vengono a contatto con la pelle e le mucose, possono anche avere un effetto irritante, tossico e allergenico con lo sviluppo di reazioni di ipersensibilità di tipo III e IV. Il problema dell'allergia al lattice è rilevante e richiede misure decisive volte a prevenire e controllare il rischio di allergie. I gruppi a rischio di sviluppo di LAV nella popolazione generale, la prevalenza di allergie al lattice non supera l'1-6%, ma nei gruppi a rischio aumenta al 30-60%. Dal momento che la sensibilizzazione (fr.lat. sensibilizzazione in biologia, un aumento della sensibilità del corpo agli effetti delle sostanze irritanti, causando una reazione allergica.) al lattice si origina attraverso vie aeree, di contatto o parenterali, quindi i gruppi a maggior rischio di sviluppare LA sono principalmente personale medico di ospedali e policlinici, nonché persone che vengono a contatto con materie prime di lattice nella produzione di prodotti in gomma. In particolare, negli Stati Uniti già nei primi anni '90 del XX secolo, sono stati registrati oltre 250.000 operatori sanitari sensibilizzati al lattice. Insieme a questi gruppi professionali, i lavoratori dell'industria alimentare, i servizi tecnici e di laboratorio e i servizi pubblici sono anche soggetti allo sviluppo della sensibilizzazione al lattice. Il rischio di sviluppare allergie è aumentato nei pazienti con malattie atipiche, strade con storia atopica aggravata, individui con infezione da HIV, ginecologici, urologici, chirurgici, dentisti e poliambulatori che si sottopongono a procedure di lattice, bambini con patologia congenita Reazioni allergiche associate con il lattice, può verificarsi con frequenti e prolungati contatti con lui e occasionalmente. Durante l'esame di persone che sono professionalmente in contatto con il lattice, è stato riscontrato che le reazioni cutanee si sono sviluppate più spesso durante i primi due anni di lavoro con lui e le reazioni che coinvolgono gli organi respiratori - dopo 2-3 anni. Anche l'età e il sesso degli esaminati sono stati considerati fattori per il rischio di allergia al lattice. Così, la stragrande maggioranza (70-80%) è tra le donne con LA, nel gruppo sensibilizzato al lattice predominano i giovani, apparentemente a causa del loro impiego principale in quei campi professionali in cui il contatto con il lattice è più frequente.

Prevalenza delle allergie al lattice

Secondo lo studio "The Alert", condotto sotto l'egida dell'American Allergy Association, almeno l'1,0% della popolazione mondiale, il 3-17% dei pazienti ricoverati e il 73% dei bambini con Spinabifida soffrono di allergia al lattice. Tra gli operatori sanitari, la frequenza di LA è del 4,7-44,9%. Gli aerei più comuni si trovano in coloro che lavorano con lattice grezzo e impiegati nella produzione di guanti, e tra gli operatori sanitari ci sono personale in servizi di laboratorio e anatomici, reparti chirurgici e unità operative e dentisti. La frequenza piuttosto alta di LA è registrata tra infermieri e medici di medicina generale, specialmente quelli che lavorano in sale per trattamenti, ginecologi e dermatovenereologi, che usano regolarmente guanti e altri materiali in lattice nel loro lavoro. Prevalenza tra gli operatori sanitari di LA in vari paesi del mondo.

Laboratorio e servizi chirurgici

Personale dell'unità operativa

Camere per la gestione degli infermieri

Personale anatomico morboso

Medici di famiglia e infermiere

Le principali manifestazioni cliniche

Le reazioni allergiche al lattice procedono in tipi immediati, ritardati o misti. A questo proposito, le manifestazioni cliniche di LA possono svilupparsi da pochi secondi a 24-48 ore dopo il contatto con il lattice e sono caratterizzate da una varietà di sintomi che vanno da reazioni anafilattiche lievi / gravi a reazioni sistemiche / fatali. Le reazioni locali più comuni includono: orticaria locale o generalizzata, angioedema, dermatite irritativa, dermatite atopica, dermatite allergica da contatto, eritema. Le reazioni sistemiche a LA possono verificarsi sotto forma di: rinite allergica e / o congiuntivite, asma bronchiale, shock anafilattico (fino allo 0,3% dei casi di LA). I guanti in lattice, essendo una fonte di sensibilizzazione, causano lo sviluppo di allergie cutanee sotto forma di orticaria locale o generalizzata, eritema e anche reazioni sistemiche del corpo: rinite, congiuntivite, asma, ecc. Esistono quattro tipi di reazioni che si verificano durante il contatto con i prodotti in lattice:

1. Reazioni allergiche sistemiche (allergia alle proteine ​​del lattice) (tipo I);

2. dermatite allergica da contatto (tipo IV);

3. Contatti la dermatite da irritazione (dermatite irritativa);

4. contattare orticaria.

Data la definizione di dermatite da contatto, è un termine collettivo per le malattie infiammatorie della pelle, acute o croniche, derivanti dall'azione diretta di una sostanza chimica sulla pelle. La semplice dermatite da contatto è causata da sostanze irritanti. La dermatite allergica da contatto si sviluppa come una reazione allergica di tipo ritardato. Dermatite allergica da contatto e dermatite da contatto da irritazione devono essere considerate come manifestazioni di dermatite al lattice. Patogenesi della LA Un antigene (allergene) che ha colpito la pelle viene catturato da cellule specializzate di processo epidermico - cellule di Langerhans, nelle quali si divide parzialmente e si lega alle molecole HLA di classe II. Le cellule di Langerhans migrano dall'epidermide ai linfonodi regionali, dove avviene la presentazione dell'antigene ai linfociti T. I linfociti T sono sensibilizzati, proliferano e si spostano dai linfonodi al sangue. Pertanto, tutta la pelle diventa sensibilizzata a questo antigene. I linfociti T rilasciano le citochine e agiscono su altre cellule che producono anche citochine quando incontrano lo stesso antigene. Si verifica solo nelle persone sensibilizzate. La concentrazione dell'irritante (allergene) con quasi nessuna materia, e la gravità della malattia è determinata dal grado di sensibilizzazione. Con la semplice dermatite da contatto, la lesione è limitata all'area di esposizione allo stimolo. La dermatite allergica da contatto inizia nel sito di esposizione all'allergene, cattura la pelle circostante e spesso si diffonde in aree remote del corpo. Si verifica e lesioni cutanee generalizzate. In caso di dermatite cronica del lattice, la malattia si verifica con esposizione prolungata a sostanze irritanti in concentrazioni tossiche o inferiori, sottosoglia. La causa è spesso detergenti e solventi organici, che non danneggiano il contatto singolo con la pelle sana. Apparentemente, un ruolo importante nella patogenesi è una violazione della funzione di barriera della pelle, che facilita la penetrazione di sostanze irritanti nella pelle e porta a infiammazione cronica. Il quadro clinico della dermatite al lattice. La dermatite allergica da contatto è una risposta immunologica di tipo ritardato; rappresenta il 30% dei casi di aeromobili. È rappresentato da reazioni di ipersensibilità di tipo IV ritardate di Coombs. I sintomi clinici si verificano 6-48 ore dopo la cessazione del contatto con i prodotti in lattice. La ragione di questa reazione potrebbe essere non solo il lattice stesso, ma anche le sostanze chimiche aggiunte al prodotto durante la produzione. La dermatite allergica da contatto è caratterizzata esclusivamente da manifestazioni cutanee localizzate nei punti di contatto con la pelle con guanti in lattice e sopra la cuffia e mai generalizzate. I principali segni clinici di dermatite allergica da contatto comprendono edema locale, iperemia, eczema o eritema da orticaria, prurito, screpolature, lacrimazione cutanea, ispessimento dell'epidermide, e non solo in luoghi con guanti in lattice, ma anche sopra. Dermatite da contatto da irritazione rappresenta fino al 40% dei casi di Los Angeles. Il motivo del suo sviluppo può essere il lattice e le sostanze chimiche aggiunte al prodotto durante la produzione. La reazione avviene sulle mani o su qualsiasi altra parte del corpo dopo il contatto con i prodotti in lattice. Meccanismi allergici e non allergici sono coinvolti nello sviluppo di questa malattia. La dermatite irritativa si manifesta a causa di un alterato bilancio idrico della pelle, pertanto i sintomi più caratteristici sono pelle secca, prurito, irritazione, iperemia, sensazione di bruciore nei punti di contatto diretto dei guanti con la pelle, cambiamenti nel suo schema, incrinature, eruzioni cutanee. Tutte queste manifestazioni locali di LA possono scomparire in un breve periodo di tempo dopo la cessazione del contatto con il lattice e l'uso di creme nutrienti. Le vere reazioni allergiche dovrebbero essere distinte dalla dermatite banale, che si verifica più spesso quando si usano guanti in polvere. Tale dermatite è caratterizzata da irritazione, secchezza e screpolature della pelle nel punto di contatto con i guanti. La malattia può essere cronica con periodi di miglioramento. Molto spesso, questi fenomeni scompaiono quando si passa a guanti senza polvere di alta qualità. Inoltre, è necessario selezionare correttamente antisettici della pelle e mezzi per lavare e proteggere le mani senza l'utilizzo di una crema a base di olio. ^ Diagnosi della dermatosi del lattice. Basato su una serie di studi obbligatori e ausiliari.

I metodi di ricerca obbligatori includono:

1. La collezione di storia allergica. Quando si raccoglie la cronologia, vengono utilizzati questionari speciali per identificare l'aeromobile.

2. Ispezione dell'allergologo.

3. Test della pelle: Prick test con PAH e / o patch test con un frammento di un guanto di lattice.

4. Test per il rilascio specifico di istamina dai basofili del sangue.

Ulteriori metodi di ricerca includono:

1. Test di provocazione bronchiale e / o nasale con guanto di lattice in polvere.

2. Determinare il livello di IgE totali.

3. Determinazione del livello di anticorpi IgE specifici del lattice.

4. Lo studio della funzione respiratoria.

Va notato che la diagnosi di LA può essere stabilita solo se esistono almeno due criteri.

Trattamento dermatite al lattice

La tattica di trattamento dei pazienti con dermatite da lattice dipende dallo stadio della malattia, dalla sua gravità, dalle caratteristiche cliniche, dalla presenza di comorbidità, specialmente da altre malattie allergiche, dall'età dei pazienti e dalla natura della loro attività professionale. Il trattamento di forme semplici di dermatite al lattice nell'identificazione e nell'eliminazione è generalmente risolto indipendentemente. In condizioni acute, la terapia sintomatica viene utilizzata per eliminare le manifestazioni cliniche della malattia. A seconda delle caratteristiche della dermatite al lattice, ai pazienti vengono prescritti antistaminici sistemici e / o locali, preparazioni di acido cromoglicico, glucocorticosteroidi sistemici e / o topici, broncodilatatori, decongestionanti nasali e altri mezzi per fornire cure di emergenza in dosi e schemi descritti dettagliatamente in Protocolli per la fornitura di cure mediche a pazienti con malattie allergiche per forme appropriate di malattie allergiche.

Prevenzione della dermatosi al lattice

Negli ultimi anni, in molti paesi del mondo, è stata prestata molta attenzione allo sviluppo di misure per la prevenzione della dermatite al lattice. Consistono, prima di tutto, nel termine del contatto del paziente con un allergene causa-significativo. Anche i programmi educativi per gli operatori sanitari e il pubblico sull'allergia al lattice sono ampiamente utilizzati. Quando li conducono per pazienti ad alto rischio di sviluppare LA, vengono preparati piani di allenamento individuali per ciascun paziente con un'analisi della prognosi delle malattie e la formulazione delle raccomandazioni successive. Un metodo importante per la prevenzione di LA è anche l'etichettatura dei prodotti che contengono o non contengono lattice. Le persone a rischio di sviluppare condizioni anafilattiche dovute a LA dovrebbero avere un kit standard antishock con loro. Attualmente, nella produzione di guanti in lattice ha iniziato a utilizzare nuove tecnologie che riducono il contenuto di proteine ​​allergeniche, che si ottiene attraverso l'uso di soluzioni saline, la clorurazione e l'uso di un rivestimento polimerico nel processo di produzione. Una direzione promettente è la produzione di guanti in polivinilcloruro ed elastopolimeri termoplastici. Tuttavia, i prodotti medici e altri prodotti che non contengono lattice sono spesso non disponibili a causa del loro alto costo e del numero insufficiente di prodotti. Inoltre, i guanti sterili realizzati con altre sostanze non in lattice non possono sempre competere con i guanti in lattice, che si distinguono per maggiore elasticità e praticità nell'esecuzione di delicate manipolazioni chirurgiche e tecniche. A questo proposito, il processo di ricerca e creazione di prodotti in gomma anallergici continua. Tenendo conto delle peculiarità di LA, che consistono nell'aumento dei sintomi e nella progressione della malattia nelle condizioni di continua esposizione a IPA, la questione dell'occupazione razionale dei pazienti è rilevante. Può essere temporaneo (per il periodo di esacerbazione della malattia) o permanente (in caso di aumento e progressione dei sintomi di allergia). Attualmente viene presa in considerazione la questione dell'aggiunta di malattie che si sono sviluppate a seguito del contatto professionale con il materiale in lattice nell'elenco delle malattie professionali.

allergia alla dermatosi del lattice

Pertanto, in considerazione dei dati sopra riportati, il problema dell'allergia al lattice dovrebbe essere considerato rilevante, specialmente in chirurgia e anestesiologia. Il problema, sfortunatamente, non è stato studiato affatto in Ucraina. La consapevolezza generale del personale medico può essere considerata una delle principali misure preventive. Un'attenzione particolare nell'ulteriore studio di Los Angeles dovrebbe essere rivolta allo sviluppo di approcci fondamentali per la diagnosi, la prevenzione e il trattamento delle malattie causate dal contatto con il lattice, in particolare l'immunoterapia specifica con un allergene dal lattice.