Search

Soffoco, non abbastanza aria: i motivi, cosa fare?

Cosa fare quando non c'è abbastanza aria e respiri pesantemente? Quali malattie provocano un quadro clinico simile? Come sbarazzarsi di un segno così pesante e migliorare il tuo benessere?

I problemi del sistema respiratorio possono essere un vero tormento per ogni persona, indipendentemente dall'età e dal luogo di residenza. Cattiva ecologia, stress frequenti, permanenza prolungata in una stanza asciutta, che non è ventilata, può provocare difficoltà di respirazione.

Come riconoscere i sintomi della mancanza di respiro?

Se è difficile respirare con una periodicità pronunciata, è necessario prestare attenzione a tutti gli organi e sistemi del corpo. Un tale sintomo può essere una causa di una malattia grave.

Per riconoscere la patologia, è necessario prestare attenzione ad alcuni fattori:

  • qual è la natura del respiro con difficoltà di respirazione;
  • durata della mancanza di respiro;
  • frequenza di convulsioni;
  • fattori esterni.

Cause dei problemi respiratori

Grave malattia virale, che è accompagnata da tosse, lo scambio di gas è molto più complicato. La malattia diventa cronica e il successivo trattamento diventa difficile.

Le persone che fumano per lungo tempo o bruscamente abbandonate possono anche avere problemi respiratori, qui è necessario passare non solo un trattamento fisico ma anche psicologico.

Varie patologie del cuore comportano danni ai vasi arteriosi che nutrono il muscolo cardiaco, quindi c'è dolore al cuore, difficoltà di respirazione e peggioramento del benessere generale.

In caso di asma bronchiale, una persona non attribuisce importanza alla tosse, che a sua volta non funziona, ma richiede un intervento medico. Una delle conseguenze di questa malattia è lo sviluppo dello spasmo respiratorio, il problema viene eliminato mentre il paziente si calma.

L'anemia progressiva spesso causa problemi respiratori, questo sintomo è accompagnato da affaticamento generale del corpo, perdita di forza, malessere e stanchezza cronica.

Una reazione allergica può causare problemi respiratori, in questo caso è necessaria un'assistenza medica di emergenza e l'automedicazione può causare problemi di salute!

L'eccesso di peso può anche causare mancanza di respiro, per i pazienti con obesità - questa è una vera farina, qualsiasi attività fisica può causare problemi respiratori. Per eliminare il sintomo, è necessario controllare il peso attraverso la dieta, non sovraccaricare il lavoro ed evitare un intenso esercizio fisico.

Cosa fare se respiri pesantemente?

Se il respiro affannoso si verifica dopo un'attività fisica eccessiva, allora è necessario rallentare il ritmo di tali esercizi, gradualmente addestrare il sistema respiratorio in modo che possa far fronte a questa condizione.

Se per te è difficile respirare a causa delle condizioni climatiche, allora è necessario cambiare il luogo di residenza, per consultare il medico sul tuo stato di salute, è possibile sottoporsi a un percorso profilattico di cura.

Se la difficoltà di respirazione è un sintomo della malattia, allora hai bisogno di:

  • cardiogramma cardiaco;
  • determinare il volume dei polmoni e la loro capacità di lavorare;
  • passare un esame emocromocitometrico completo con uno studio approfondito degli elementi responsabili del trasferimento delle molecole di ossigeno.

La respirazione pesante dopo aver mangiato è associata all'eccesso di cibo, saturando il corpo del cibo pesante. È necessario ridurre la dose della dose, passare attraverso un consulto con un gastroenterologo e fare un'ecografia degli organi addominali.

Come migliorare la circolazione dell'aria nella stanza?

Anche in stanze ben ventilate, può essere difficile respirare. L'abbondanza di depolveratori, tappeti, mobili imbottiti porta all'inquinamento dell'aria interna.

Piccole stanze in cui diverse persone si stringono automaticamente diventano un rischio per le persone che hanno problemi respiratori. Come migliorare la qualità dell'aria in casa?

  1. Arieggiare regolarmente la stanza, fallo con qualsiasi tempo, da 10 a 30 minuti.
  2. Installare apparecchi ventilati speciali.
  3. A casa, puoi aggirarti per le cose bagnate della stanza.
  4. Effettuare una pulizia a umido regolare.
  5. Installare un sensore di anidride carbonica nella stanza.

Per respirare in modo uniforme è necessario condurre uno stile di vita attivo, liberarsi delle cattive abitudini, mangiare bene, curare tutte le malattie che si sono manifestate, non trasmettere, spesso camminare all'aria aperta, meno stare in stanze soffocanti.

Conclusione!

La tua respirazione tornerà alla normalità se bevi abbastanza liquidi al giorno, non meno di 1,5 litri. Rifiutarsi dall'uso di zucchero bianco raffinato e prodotti a base di farina, ridurre il consumo di carne.

Una ricezione 1 cucchiaino. 250 ml di aceto di mele miglioreranno la circolazione sanguigna del cervello. Segui queste linee guida e rimani in salute! E nel caso in cui si verifichi una regolare mancanza di respiro, è importante cercare immediatamente un aiuto qualificato per non avere serie complicazioni.

Difficile respirare aria non sufficiente durante l'inspirazione

Se diventa difficile respirare, il problema può essere associato a fallimenti nella regolazione nervosa, a lesioni muscolari e ossee, nonché ad altre anomalie. Questo è il sintomo più comune negli attacchi di panico e nella distonia vascolare.

Perché respirare è difficile - la reazione del corpo

In molti casi, una situazione di mancanza di aria può essere un indicatore di una malattia grave. Pertanto, è impossibile ignorare una tale deviazione e attendere che il prossimo attacco passi nella speranza che una nuova non venga ripetuta presto.

Quasi sempre, se non c'è abbastanza aria durante l'inalazione, la ragione risiede nell'ipossia - una diminuzione del contenuto di ossigeno nelle cellule e nei tessuti. Può anche essere ipossiemia quando l'ossigeno cade nel sangue stesso.

Ognuna di queste anomalie diventa il fattore principale per cui l'attivazione nel centro respiratorio cerebrale inizia, i battiti del cuore e la respirazione diventano più frequenti. In questo caso, lo scambio gassoso nel sangue con l'aria atmosferica diventa più intenso e la fame di ossigeno diminuisce.

Quasi ogni persona ha la sensazione di mancanza di ossigeno durante la corsa o altre attività fisiche, ma se questo accade anche con un passo calmo o a riposo, la situazione è seria. Tutti gli indicatori come un cambiamento nel ritmo del respiro, mancanza di respiro, durata dell'inalazione e espirazione non dovrebbero essere ignorati.

Varietà di mancanza di respiro e altri dati sulla malattia

Dispnea o linguaggio non medico - mancanza di respiro, è una malattia che è accompagnata da un senso di mancanza d'aria. Nel caso di problemi cardiaci, la comparsa di mancanza di respiro inizia durante lo sforzo fisico nelle prime fasi e, se la situazione è gradualmente aggravata senza trattamento, anche in uno stato relativo di riposo.

Questo si manifesta in modo particolare in una posizione orizzontale, che costringe il paziente a sedersi costantemente.

Manifestando dispnea acuta il più delle volte durante la notte, la deviazione può essere una manifestazione di asma cardiaco. In tal caso, respirare è difficile e questo è un indicatore di dispnea inspiratoria. Un tipo espiratorio di mancanza di respiro è quando, al contrario, è difficile espirare l'aria.

Ciò accade a causa del restringimento del lume nei piccoli bronchi o in caso di perdita di elasticità nei tessuti dei polmoni. Direttamente dispnea a causa di irritazione del centro respiratorio, che può verificarsi a causa di tumori ed emorragie.

Difficoltà a respirare o respiro veloce

A seconda della frequenza delle contrazioni respiratorie, possono esserci 2 tipi di dispnea:

  1. bradypnea - movimenti respiratori al minuto 12 o meno, si verifica a causa di danni al cervello o delle sue membrane, quando l'ipossia è prolungata, che può essere accompagnata da diabete mellito e coma diabetico;

Il criterio principale per cui la dispnea è patologica è che si verifica in una situazione normale e non in presenza di carichi pesanti, se precedentemente assenti.

La fisiologia del processo respiratorio e perché ci possono essere problemi

Quando è difficile respirare e non c'è abbastanza aria, le ragioni possono essere in violazione di processi complessi a livello fisiologico. L'ossigeno nel nostro entra nel corpo, nei polmoni e si diffonde a tutte le cellule attraverso il tensioattivo.

Questo è un complesso di vari principi attivi (polisaccaridi, proteine, fosfolipidi, ecc.) Che rivestono gli alveoli dei polmoni all'interno. È responsabile di assicurare che le vescicole polmonari non si attacchino e l'ossigeno fluisca liberamente nei polmoni.

Il valore del tensioattivo è molto significativo: con il suo aiuto, il flusso d'aria attraverso la membrana degli alveoli viene accelerato 50-100 volte. Cioè, possiamo dire che possiamo respirare grazie al surfattante.

Meno tensioattivo, più difficile sarà per il corpo assicurare un normale processo respiratorio.

Il tensioattivo aiuta i polmoni a aspirare e assorbire l'ossigeno, impedisce alle pareti polmonari di aderire, migliora l'immunità, protegge l'epitelio e previene l'edema. Pertanto, se c'è una costante sensazione di fame di ossigeno, è del tutto possibile che il corpo non sia in grado di assicurare una respirazione sana a causa di guasti con la produzione di tensioattivo.

Possibili cause della malattia

Spesso una persona può sentire - "Soffocare, come se fosse una pietra sui polmoni". Con buona salute, questa situazione non dovrebbe essere in un normale stato di riposo o nel caso di carichi leggeri. Le cause della mancanza di ossigeno possono essere molto diverse:

  • forti sentimenti e stress;
  • reazione allergica;

Nonostante una lista così ampia di possibili motivi per cui potrebbe essere difficile respirare, il surfattante è quasi sempre alla radice del problema. Se consideriamo dal punto di vista della fisiologia, questa è la membrana grassa delle pareti interne degli alveoli.

L'alveolo è una depressione spumeggiante nei polmoni ed è coinvolto nell'atto respiratorio. Quindi, se tutto è in ordine con il tensioattivo, qualsiasi malattia nei polmoni e nella respirazione sarà minimamente influenzata.

Pertanto, se vediamo persone nel traffico, pallide e allo stato debole, molto probabilmente, il tutto è anche in tensioattivo. Quando una persona dietro di sé nota - "Troppo spesso sbadiglia", la sostanza viene prodotta in modo errato.

Come evitare problemi con tensioattivo

Si è già notato che la base del tensioattivo è costituita da grassi, di cui è composta per quasi il 90%. Il resto è completato da polisaccaridi e proteine. La funzione chiave dei grassi nel nostro corpo è la sintesi di questa sostanza.

Pertanto, un motivo comune per cui si verificano problemi di tensioattivo è seguire la moda per una dieta a basso contenuto di grassi. Le persone che hanno escluso i grassi dalla loro dieta (che può essere utile, e non molto lontano solo dannoso), cominciano presto a soffrire di ipossia.

Utili sono i grassi insaturi, che sono contenuti negli olii di pesce, noci, olive e vegetali. Tra i prodotti vegetali, gli avocado sono eccellenti in questo senso.

La mancanza di grassi sani nella dieta porta all'ipossia, che successivamente si sviluppa in cardiopatia ischemica, che è una delle cause più frequenti di mortalità prematura. È particolarmente importante formare correttamente la dieta per le donne durante la gravidanza, in modo che sia lei che il bambino abbiano tutte le sostanze necessarie prodotte nella giusta quantità.

Come puoi prenderti cura dei polmoni e degli alveoli

Poiché respiriamo attraverso i polmoni attraverso le nostre bocche e l'ossigeno entra nel corpo solo attraverso il collegamento alveolare, per problemi respiratori, è necessario prendersi cura della salute dell'apparato respiratorio. Potrebbe anche essere necessario prestare particolare attenzione al cuore, poiché quando c'è una mancanza di ossigeno, possono sorgere vari problemi che richiedono un trattamento tempestivo.

Oltre ad una corretta alimentazione e inclusione nella dieta di cibi grassi sani, puoi fare altre efficaci misure preventive. Un buon modo per migliorare la salute è visitare sale e grotte. Ora possono essere facilmente trovati in quasi tutte le città.

Se un bambino è malato, ci sono stanze speciali per bambini. Il valore di questo è che solo con l'aiuto di sale sottile è possibile pulire l'alveolo da vari parassiti e batteri patogeni. Dopo diverse sedute in sale, diventerà molto più tranquillo per respirare il sonno e durante l'attività fisica. La sensazione di stanchezza cronica, che inizia ad apparire in seguito alla mancanza di ossigeno, gradualmente inizierà a scomparire.

VSD e sensazione di mancanza d'aria

La sensazione, quando respira pesantemente, è un frequente accompagnamento di distonia vegetativa-vascolare. Perché le persone con VSD a volte non riescono a respirare completamente? Una delle cause comuni è la sindrome da iperventilazione.

Questo problema non è legato ai polmoni, al cuore o ai bronchi.

Arresto respiratorio

La respirazione si interrompe se la persona smette di respirare. In questa condizione di pericolo di vita, gli organi smettono di ricevere sangue e ossigeno, senza i quali la loro attività è impossibile. Senza ossigeno, le cellule cerebrali iniziano a morire dopo 4-6 minuti; presto si verificano danni cerebrali irreversibili e morte. Tuttavia, se inizi immediatamente a praticare una respirazione artificiale, ha una probabilità abbastanza grande di sopravvivere.

La causa più comune di insufficienza respiratoria è il blocco delle vie aeree. Altri motivi: la soppressione dell'attività del centro respiratorio nel cervello e l'arresto cardiaco.

Ostruzione delle vie aeree

Quando una persona perde conoscenza, i suoi muscoli diventano letargici. La radice della lingua può cadere indietro, bloccando l'accesso all'aria. Se la persona è cosciente, le vie aeree possono sovrapporsi se:

  • spasmo della laringe;
  • gonfiore della laringe;
  • ingresso di cibo nella gola respiratoria;
  • trauma respiratorio.

Se la persona è incosciente, per prima cosa controlla se sta respirando.

Soppressione del centro respiratorio

Il cervello controlla la respirazione attraverso il centro respiratorio situato alla base del cervello. Con un ictus, trauma cranico, un sovradosaggio di alcune sostanze (droghe), il suo lavoro è disturbato. Allo stesso tempo, la respirazione rallenta e talvolta si ferma del tutto. Una scossa elettrica può colpire il centro respiratorio interrompendo la respirazione, almeno per un po '.

Insufficienza cardiaca

Quando il cuore smette di battere, ad esempio, con un massiccio attacco cardiaco, il cervello e gli altri organi perdono l'apporto di sangue e interrompono la loro attività. Ciò significa che il centro respiratorio del cervello non può inviare segnali all'apparato respiratorio per continuare a respirare. Circa un minuto dopo l'arresto cardiaco smette di respirare.

Non perdere tempo a coprire la vittima o liberarla da indumenti stretti. Non perdere tempo a spostare la vittima, a meno che non sia sotto la diretta minaccia di un incendio o di un'esplosione.

sintomi

Il sintomo principale è la mancanza di respiro. Se la persona è incosciente, controlla se respira: non ci vorranno più di 5 secondi. Procedi come segue:

  • Porta l'orecchio alla bocca e al naso, ascolta il suono dell'aria in entrata e in uscita.
  • Vedi se il petto si alza e si abbassa.
  • Senti l'oscillazione dell'aria e il movimento del torace.

Se non hai sentito o sentito nulla, considera che la persona non respira.

Quando smetti di respirare, è possibile anche una tinta bluastra sulle labbra, sulla lingua e sulla base delle unghie. Se una persona ha la pelle scura, le mucose della bocca e all'interno delle labbra diventano pallide.

Cosa fare

L'ACCOUNT VA SU SECONDI

Se una persona è incosciente, chiedi a qualcuno di chiamare un'ambulanza. Metti l'uomo sulla schiena. Quindi fornire l'accesso aereo. (Come aiutare la persona cosciente che si è strozzata, vedi "Rilasciare le vie respiratorie").

Rilascio delle vie aeree

Dopo aver verificato che la persona non respira, usa la modalità "inclinazione della testa e alzando il mento" per aprire le vie aeree. Procedi come segue:

Respirazione artificiale

La respirazione artificiale fa entrare e uscire l'aria dai polmoni della vittima fino a quando non inizia a respirare da solo. Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato il metodo bocca-a-bocca più efficace. Ma a volte può essere necessario un altro metodo (vedi "Quando il metodo bocca-a-bocca non è adatto").

  • Metti la mano sulla fronte della vittima. Spingi così forte che la testa si inclina all'indietro.
  • Posiziona la punta delle dita dell'altra mano sotto l'osso della mandibola vicino al mento. Alza il tuo mento. Allo stesso tempo, tieni la bocca della vittima aperta.

Se si sospetta una lesione al collo, è necessario agire in modo diverso, vale a dire:

  • Inginocchiarsi dietro la testa della vittima, i gomiti a terra. Metti i pollici sulla mascella inferiore vicino agli angoli della bocca in modo che le loro estremità siano dirette verso le gambe della vittima.
  • Metti la punta delle dita sulla mascella inferiore e sollevala.

Se dopo tutte queste manipolazioni una persona non ha iniziato a respirare, procedere con la respirazione artificiale.

  • Non praticare la respirazione artificiale se la persona respira.

Metti la vittima sulla schiena, allenta i vestiti stretti. Se sospetti un collo o una lesione spinale, rotoli delicatamente sulla schiena. Quindi procedere come segue:

  • Metti una mano sulla fronte della vittima, tieni il naso con il pollice e l'indice di questa mano.
  • Fai un respiro profondo e copri la bocca con la bocca della vittima il più strettamente possibile. Prendi due movimenti respiratori completi dopo ogni inspirazione profonda per dare il tempo di espandersi e cadere dal torace della vittima. Ogni espirazione dovrebbe durare 1-2 secondi.

Non mettere le dita sul tessuto molle sotto il mento, perché da queste vie aeree che stai tentando di aprire, potrebbe sovrapporsi ancora di più.

  • Dopo ogni espirazione, rilasciare la bocca della vittima per rilasciare l'aria e osservare la cellula del petto e il movimento dell'aria. Se, dopo due respiri, non noti il ​​movimento dell'aria, muovi la testa della vittima e continua le tue azioni.

Rimuovere gli ostacoli all'aria

  • Se ancora non si nota il movimento dell'aria, controllare che non vi siano oggetti estranei nella bocca della vittima che interferiscono con esso, come protesi dentarie, e rimuoverli.

Continuare la respirazione artificiale Se non funziona, saranno necessari spinte allo stomaco. Sedetevi sui fianchi della vittima, con le mani nel mezzo della sua pancia, tra le costole e l'ombelico. Quindi, con la base del palmo, forza verso l'alto per spingere fuori il corpo estraneo che copre le vie respiratorie.

  • Ripeti premi quattro volte. Quindi controlla se un corpo estraneo è volato nella bocca della vittima.
  • Se non c'è niente in bocca, continuare la respirazione artificiale (forse, sentendo la bocca, hai spostato il corpo estraneo e aperto l'accesso all'aria). Se l'aria è passata nei polmoni, ripetere i movimenti respiratori altre due volte. Tra le esalazioni, lascia che l'aria esca dai polmoni della vittima.
  • Se la respirazione artificiale non ha ancora successo, si alternano spinte nello stomaco, palpazione della bocca e respirazione artificiale fino a quando l'aria entra nei polmoni della vittima.

Continuare la respirazione artificiale

Se sei convinto che l'aria sia finita nei polmoni, inspira profondamente e continua il ciclo: copri strettamente la bocca della vittima con la bocca, espira e rompi il contatto in modo che l'aria possa fuoriuscire. Fai circa 12 respiri al minuto. Ripeti questi passaggi finché la persona respira da sola o fino a quando arriva l'aiuto.

Cosa fanno i medici

Se la persona non respira ancora prima dell'arrivo dei medici, continuerà a praticare la respirazione artificiale. La ventilazione artificiale può essere installata al momento della consegna in ospedale. In casi estremi, il collo respiratorio viene sezionato e viene inserito un oggetto cavo per consentire l'accesso all'aria.

Quando la modalità bocca-a-bocca non è buona

Scopri altri metodi di respirazione artificiale.

Mouth-to-nose

Questo metodo potrebbe essere necessario se:

  • la vittima è un bambino piccolo;
  • incapace di aprire la bocca della vittima;
  • bocca gravemente ferita;
  • è impossibile coprire la bocca strettamente - a causa dell'assenza di denti o di protesi debolmente trattenute.

Procedi come segue:

  • Chiudi il naso della vittima.
  • Inclina la testa all'indietro con una mano sulla fronte.
  • Usa l'altra mano per sollevare la mascella e chiudere la bocca.
  • Fai un respiro profondo.
  • Coprire la bocca della vittima con la bocca, come mostrato in fig. 62.
  • Continua a respirare.
  • Espirando fino a quando non vedi il petto che si alza, e non senti il ​​movimento dell'aria.
  • Cancella il naso. Se possibile, apri la bocca della vittima per consentire all'aria di sfuggire.

Bocca-buco nel collo

Dopo un intervento chirurgico laringeo, le persone respirano attraverso un foro nella parte anteriore del collo. A volte viene inserito un tubo di respirazione.

In questo caso, la respirazione bocca a bocca o il naso è inefficace, poiché l'aria non raggiunge le vie respiratorie inferiori. La respirazione artificiale dovrebbe essere effettuata direttamente nel buco.

Buca aperta

■ Rimuovere tutto il materiale estraneo dal buco: vestiti, gioielli, ecc.

■ Ispezionare il tubo di respirazione. Se è intasato, rimuoverlo; in caso contrario, lasciarlo in posizione.

■ Tenere saldamente il buco con la bocca.

■ Agisci come faresti se fossi a bocca a bocca.

Ripristino della respirazione

In ospedale, la vittima può avere un tubo di respirazione o una tracheotomia. In questa operazione, la laringe viene sezionata e viene inserito un tubo di respirazione. A volte è necessaria la ventilazione meccanica.

Un altro trattamento dipende dalla causa della cessazione della respirazione. Per le misure di trattamento per sovradosaggio, shock elettrico, lesioni alla testa, infarto, vedere "Overdose di droga", "Infortunio alla testa chiusa", "Infortunio alla testa penetrante", ecc.

Non sai come scegliere una clinica o un medico a prezzi ragionevoli? Centro di registrazione unificato per telefono +7 (499) 519-32-84.

Quali malattie possono causare sintomi quando è difficile respirare e non abbastanza aria?

Un'improvvisa difficoltà respiratoria è familiare a un gran numero di donne e uomini. Alcune persone lo sperimentano sempre, ma per gli altri, la sensazione inaspettata quando diventa difficile respirare e non abbastanza aria diventa un serio motivo di preoccupazione.

Ci sono parecchi motivi che possono causare questo disturbo. In questo articolo ti diremo cosa fare se senti di avere difficoltà a respirare e non hai abbastanza aria e un sintomo di ciò che potrebbe essere.

Quali malattie possono causare tali sensazioni?

Prima di tutto, va notato che malessere simile può verificarsi anche in persone completamente sane sotto l'influenza di determinati fattori. In una tale situazione, passa molto rapidamente e non causa molto disagio. Molto spesso questo accade quando una persona è in una stanza chiusa e soffocante per un lungo periodo di tempo, oltre a un forte spavento, stress nervoso o shock fisico. Potrebbero esserci anche altre cause di malessere che non sono associate allo sviluppo di disturbi gravi.

Se la sensazione, quando è difficile respirare e non c'è abbastanza aria, si verifica regolarmente, molto probabilmente è causata da uno dei seguenti motivi:

  • varie malattie degli organi dell'apparato respiratorio, una delle quali è l'asma bronchiale. Questo problema è particolarmente urgente per le donne e gli uomini che hanno avuto un'infezione batterica o virale nel recente passato. Con un decorso sfavorevole di eventi, la bronchite e altre malattie infettive si trasformano in una forma cronica che, a sua volta, riduce significativamente la capacità dei polmoni, rendendo difficile per loro fornire uno scambio di gas a tutti gli effetti. Qualsiasi insufficienza respiratoria è molto pericolosa per il corpo umano, poiché in assenza di osservazione da parte di uno specialista può causare lo sviluppo di malattia polmonare ostruttiva cronica;
  • spesso la sensazione che sia difficile respirare e schiacciare al petto è la causa di varie malattie cardiache. Generalmente, per la prima volta notando che spesso si ha mancanza di respiro anche dopo un certo sforzo fisico, si dovrebbe prima sospettare l'angina pectoris;
  • sintomi simili possono anche causare problemi ai vasi. In particolare, una condizione in cui è difficile respirare è molto nota a coloro che hanno subito un ictus. In caso di violazioni del sistema vascolare, la mancanza di respiro è quasi sempre accompagnata da una significativa diminuzione di efficienza, sonnolenza costante e ridotta attenzione. Inoltre, la pressione patologica intracranica si sviluppa abbastanza spesso in questa condizione, a causa della quale ci sono forti mal di testa che semplicemente impediscono a una persona di vivere;
  • i disturbi del sistema nervoso, nei quali una donna o un uomo sono costantemente in uno stato di eccitazione e di grave stress, hanno anche un effetto sui processi respiratori, con il risultato che spesso si manifesta un disagio toracico;
  • se è difficile per la donna incinta respirare durante la gravidanza, può avere anemia da carenza di ferro. In questo caso, la donna sentirà stanchezza cronica, prestazioni ridotte, perdita di forza e una resistenza incredibilmente bassa. Per determinare il livello di emoglobina e la presenza di anemia da carenza di ferro è possibile solo con gli indicatori del test del sangue generale, che le ragazze nella posizione "interessante" devono passare regolarmente. Inoltre, nelle donne in tarda gravidanza, questa condizione può essere dovuta al fatto che l'utero in crescita esercita pressione su tutti gli organi e sistemi interni e, in particolare, ha un forte effetto sul diaframma;
  • dolore al torace, uno stato in cui è difficile respirare e la grave carenza di aria è spesso causata dalla nevralgia intercostale. In questa malattia, il dolore può verificarsi di diversa natura e intensità. Nonostante il fatto che il dolore, con la nevralgia, si irradi in diverse parti del corpo, ad esempio sul braccio o sulla schiena, puoi sempre indicare con precisione il luogo in cui si concentra;
  • Infine, in alcuni casi, tali sensazioni sgradevoli causano varie reazioni allergiche. La risposta del corpo umano all'azione dell'allergene può manifestarsi in modi molto diversi, tra cui in alcuni casi la rigidità respiratoria e la formazione di spasmi respiratori. Nei casi più gravi, un paziente soggetto a manifestazioni di reazioni allergiche, dopo l'esposizione a una certa sostanza, inizia a sviluppare angioedema, che richiede cure mediche immediate e può portare alla morte.

Cosa fare se hai difficoltà a respirare e non abbastanza aria?

Naturalmente, se senti un disturbo simile, prima di tutto, dovresti avere un buon riposo. Arieggia la stanza in cui ti trovi, cambia i vestiti in modo che siano più liberi e prendi una posizione orizzontale. Molto bene, se allo stesso tempo riesci ad addormentarti. Di regola, dopo tali eventi lo stato della respirazione migliora in modo significativo e c'è un notevole sollievo.

Se si verificano regolarmente questi spiacevoli sintomi e li si associa a determinati eventi o malattie di organi interni, è necessario consultare immediatamente un medico.

Un medico qualificato effettuerà un esame dettagliato e prescriverà gli esami necessari, tra cui:

  • studi clinici e biochimici di sangue e urina;
  • elettrocardiogramma e, se necessario, monitoraggio giornaliero della frequenza cardiaca;
  • Ultrasuoni della cavità addominale e gastroscopia;
  • spirometria, o test di funzionalità polmonare.

A seconda dei reclami del paziente, il medico può anche prescrivere altri metodi di ricerca. I problemi respiratori possono effettivamente indicare un grave disturbo nel funzionamento del corpo umano, quindi non dovrebbero essere ignorati in alcun modo. Tuttavia, in alcuni casi, tali sensazioni possono essere abbastanza innocue, quindi quando trovi questi sintomi spiacevoli, dovresti valutare obiettivamente come ti senti in generale e quanto spesso hai periodi di difficoltà respiratoria.

In una situazione in cui si verificano abbastanza raramente e non ti preoccupano seriamente, devi solo riconsiderare il tuo stile di vita e il tuo atteggiamento verso il tuo stesso organismo.

In tutti gli altri casi, consultare immediatamente un medico per prevenire lo sviluppo di gravi conseguenze.

Aria insufficiente: le cause delle difficoltà respiratorie sono cardiogeniche, polmonari, psicogene e altre.

La respirazione è un atto fisiologico naturale che si verifica costantemente e al quale la maggior parte di noi non presta attenzione, perché il corpo stesso regola la profondità e la frequenza dei movimenti respiratori, a seconda della situazione. La sensazione che non ci sia abbastanza aria, forse, è familiare a tutti. Può apparire dopo una corsa veloce, salire sul piano alto delle scale, con grande eccitazione, ma un corpo sano affronta rapidamente una tale mancanza di respiro, facendo respirare alla normalità.

Se la dispnea a breve termine dopo lo sforzo non causa ansia grave, scompare rapidamente durante il riposo, quindi una lunga o improvvisa brusca difficoltà respiratoria può segnalare una grave patologia, che spesso richiede un trattamento immediato. Una carenza acuta di aria alla chiusura del tratto respiratorio da parte di un corpo estraneo, edema polmonare, un attacco asmatico può costare la vita, quindi qualsiasi disturbo respiratorio richiede una chiarificazione della sua causa e un trattamento tempestivo.

Non solo il sistema respiratorio partecipa al processo di respirazione e fornisce ai tessuti ossigeno, anche se il suo ruolo è, ovviamente, di primaria importanza. È impossibile immaginare la respirazione senza il corretto funzionamento dello scheletro muscolare del torace e del diaframma, del cuore e dei vasi sanguigni e del cervello. La composizione del sangue, lo stato ormonale, l'attività dei centri nervosi del cervello e una varietà di cause esterne - l'allenamento sportivo, il cibo ricco e le emozioni influenzano la respirazione.

Il corpo si adatta con successo alle fluttuazioni della concentrazione di gas nel sangue e nei tessuti, aumentando, se necessario, la frequenza dei movimenti respiratori. Con una mancanza di ossigeno o maggiori esigenze nel suo respiro si accelera. L'acidosi associata a una serie di malattie infettive, febbre, tumori provoca un aumento della respirazione per rimuovere l'eccesso di anidride carbonica dal sangue e normalizzarne la composizione. Questi meccanismi sono inclusi da soli, senza la nostra volontà e gli sforzi, ma in alcuni casi acquisiscono il carattere di quelli patologici.

Qualsiasi disturbo respiratorio, anche se la ragione sembra ovvia e innocua, richiede un esame e un approccio differenziato nel trattamento, quindi, quando c'è la sensazione che non c'è abbastanza aria, è meglio andare dal medico - terapeuta, cardiologo, neurologo, psicoterapeuta.

Cause e tipi di insufficienza respiratoria

Quando una persona respira pesantemente e non ha abbastanza aria, parla di mancanza di respiro. Questa caratteristica è considerata un atto adattivo in risposta a una patologia esistente o riflette il naturale processo fisiologico di adattamento alle mutevoli condizioni esterne. In alcuni casi, diventa difficile respirare, ma non si verifica una spiacevole sensazione di mancanza d'aria, poiché l'ipossia viene eliminata da un'aumentata frequenza di movimenti respiratori - in caso di avvelenamento da monossido di carbonio, lavoro in autorespiratore, un brusco aumento dell'altezza.

La dispnea è inspiratoria ed espiratoria. Nel primo caso, non c'è abbastanza aria durante l'inalazione, nel secondo - durante l'espirazione, ma un tipo misto è possibile quando è difficile inspirare ed espirare.

La dispnea non sempre accompagna la malattia, è fisiologica e questo è uno stato completamente naturale. Le cause della dispnea fisiologica sono:

  • Attività fisica;
  • Eccitazione, forte stress emotivo;
  • Essere in una stanza soffocante, scarsamente ventilata, negli altopiani.

L'aumento fisiologico della respirazione avviene in modo riflessivo e dopo un breve periodo di tempo. Le persone con cattive condizioni fisiche, che hanno un lavoro "da ufficio" sedentario, soffrono di mancanza di respiro in risposta allo sforzo fisico più spesso di quelle che regolarmente vanno in palestra, in piscina o fanno solo passeggiate quotidiane. Con il miglioramento dello sviluppo fisico generale, la mancanza di respiro si verifica meno frequentemente.

La dispnea patologica può svilupparsi in modo acuto o essere costantemente disturbata, anche a riposo, fortemente aggravata dal minimo sforzo fisico. Una persona soffoca durante la rapida chiusura del tratto respiratorio con un corpo estraneo, edema di tessuti laringei, polmone e altre condizioni gravi. Quando si respira in questo caso, il corpo non riceve la necessaria quantità minima di ossigeno e altri gravi disturbi vengono aggiunti alla mancanza di respiro.

Le principali ragioni patologiche per le quali è difficile respirare sono:

  • Malattie dell'apparato respiratorio - dispnea polmonare;
  • Patologia del cuore e dei vasi sanguigni - dispnea cardiaca;
  • Violazioni della regolazione nervosa dell'atto di respirazione - mancanza di respiro del tipo centrale;
  • Violazione della composizione del sangue nel sangue - mancanza di respiro ematogena.

Ragioni di cuore

Le malattie cardiache sono uno dei motivi più frequenti per cui diventa difficile respirare. Il paziente si lamenta di non avere abbastanza aria e pressioni nel torace, nota la comparsa di edema alle gambe, cianosi della pelle, affaticamento, ecc. Di solito, i pazienti che hanno la respirazione disturbata a causa di cambiamenti nel cuore sono già stati esaminati e persino prendono i farmaci appropriati, ma la dispnea non solo può persistere, ma in alcuni casi è aggravata.

Quando la patologia del cuore non è sufficiente aria durante l'inalazione, cioè dispnea inspiratoria. Accompagna l'insufficienza cardiaca, può essere mantenuto anche a riposo nei suoi stadi gravi, aggravato di notte quando il paziente mente.

Le cause più comuni di dispnea cardiaca:

  1. Cardiopatia ischemica;
  2. aritmie;
  3. Cardiomiopatia e miocardiodistrofia;
  4. Difetti - congenito portano a mancanza di respiro nell'infanzia e persino nel periodo neonatale;
  5. Processi infiammatori nel miocardio, pericardite;
  6. Insufficienza cardiaca.

L'insorgenza di difficoltà respiratorie nella patologia cardiaca è più spesso associata alla progressione dell'insufficienza cardiaca, in cui non vi è un'adeguata gittata cardiaca e il tessuto soffre di ipossia, o stasi nei polmoni a causa dell'insolvenza del miocardio ventricolare sinistro (asma cardiaco).

Oltre al respiro corto, spesso combinato con una tosse secca e dolorosa, nei pazienti con malattie cardiache, ci sono altri disturbi caratteristici che facilitano in qualche modo la diagnosi - dolore nell'area del cuore, gonfiore "serale", cianosi della pelle, interruzioni nel cuore. Diventa più difficile respirare la posizione prona, quindi la maggior parte dei pazienti addirittura dorme in posizione semi-seduta, riducendo così il flusso di sangue venoso dalle gambe al cuore e la manifestazione di mancanza di respiro.

sintomi di insufficienza cardiaca

Con un attacco di asma cardiaco, che può rapidamente andare in edema alveolare dei polmoni, il paziente letteralmente soffoca - la frequenza respiratoria supera i 20 al minuto, il viso diventa blu, le vene del collo si gonfiano, l'espettorato diventa schiumoso. L'edema polmonare richiede cure di emergenza.

Il trattamento della dispnea cardiaca dipende dalla causa che lo ha causato. Farmaci diuretici (furosemide, veroshpiron, diacarb), ACE inibitori (lisinopril, enalapril, ecc.), Beta-bloccanti e antiaritmici, glicosidi cardiaci, ossigenoterapia sono prescritti a un paziente adulto con insufficienza cardiaca.

Ai bambini vengono mostrati diuretici (diacarb) e farmaci di altri gruppi sono rigorosamente dosati a causa di possibili effetti collaterali e controindicazioni nei bambini. Difetti congeniti in cui il bambino inizia a soffocare fin dai primi mesi di vita possono richiedere una urgente correzione chirurgica e persino un trapianto di cuore.

Cause polmonari

La patologia dei polmoni è la seconda ragione che porta a difficoltà nella respirazione, e questo è possibile come difficoltà nell'espirare ed espirare. La patologia polmonare con insufficienza respiratoria è:

  • Malattie ostruttive croniche - asma, bronchite, pneumosclerosi, pneumoconiosi, enfisema polmonare;
  • Pneumatico e idrotorace;
  • tumori;
  • Corpi estranei delle vie respiratorie;
  • Tromboembolia nei rami delle arterie polmonari.

I cambiamenti infiammatori e sclerotici cronici nel parenchima polmonare contribuiscono notevolmente all'insufficienza respiratoria. Sono aggravati dal fumo, cattive condizioni ambientali, infezioni ricorrenti del sistema respiratorio. La dispnea inizialmente si preoccupa durante lo sforzo fisico, acquisendo gradualmente il carattere di una costante, mentre la malattia passa in una fase più severa e irreversibile del corso.

Con la patologia polmonare viene disturbata la composizione gassosa del sangue, c'è carenza di ossigeno, che, prima di tutto, manca nella testa e nel cervello. L'ipossia severa provoca disturbi metabolici nel tessuto nervoso e lo sviluppo di encefalopatia.

I pazienti con asma bronchiale sanno bene come la respirazione viene disturbata durante un attacco: diventa molto difficile espirare, c'è disagio e persino dolore al petto, l'aritmia è possibile, l'espettorato quando la tosse viene separata con difficoltà ed estremamente scarsa, le vene del collo si gonfiano. I pazienti con una tale mancanza di respiro sono seduti con le mani in ginocchio - questa postura riduce il ritorno venoso e lo stress sul cuore, alleviando la condizione. Molto spesso è difficile respirare e non c'è abbastanza aria per un paziente di notte o nelle prime ore del mattino.

Con un grave attacco asmatico, il paziente soffoca, la pelle diventa bluastra, un panico e qualche disorientamento è possibile, e lo stato asmatico può essere accompagnato da convulsioni e perdita di coscienza.

Con disturbi respiratori dovuti a patologia polmonare cronica, l'aspetto del paziente cambia: il torace diventa a forma di botte, gli spazi tra le costole aumentano, le vene del collo sono grandi e dilatate, così come le vene periferiche delle estremità. L'espansione della metà destra del cuore sullo sfondo dei processi sclerotici nei polmoni porta alla sua insufficienza e la mancanza di respiro diventa mista e più grave, cioè non solo i polmoni non affrontano la respirazione, ma il cuore non può fornire un adeguato flusso sanguigno, traboccante di sangue la parte venosa della maggiore circolazione.

L'aria insufficiente è anche nel caso di polmonite, pneumotorace, gemotorace. Quando l'infiammazione del parenchima polmonare diventa non solo difficile da respirare, la temperatura aumenta, ci sono segni evidenti di intossicazione sul viso e la tosse è accompagnata da espettorato.

Cause estremamente gravi di insufficienza respiratoria improvvisa sono considerate nel tratto respiratorio di un corpo estraneo. Può essere un pezzo di cibo o un piccolo particolare di un giocattolo che un bambino inalerà accidentalmente durante il gioco. La vittima con un corpo estraneo inizia a soffocare, diventa blu, perde rapidamente conoscenza e l'arresto cardiaco è possibile se l'aiuto non arriva in tempo.

Tromboembolia vascolare polmonare può anche portare a improvvisa e rapidamente crescente mancanza di respiro, tosse. Si verifica più spesso di una persona che soffre della patologia dei vasi delle gambe, del cuore, dei processi distruttivi nel pancreas. Nel tromboembolismo, la condizione può essere estremamente grave con un aumento di asfissia, pelle blu, apnea rapida e palpitazioni.

In alcuni casi, la causa della grave mancanza di respiro è l'allergia e l'angioedema, che sono anche accompagnati da stenosi del lume laringeo. La causa potrebbe essere un allergene alimentare, una puntura di vespa, l'inalazione di polline delle piante, un farmaco. In questi casi, sia il bambino che l'adulto necessitano di cure mediche di emergenza per interrompere la reazione allergica e l'asfissia può richiedere una tracheotomia e una ventilazione polmonare artificiale.

Il trattamento della dispnea polmonare dovrebbe essere differenziato. Se la causa è un corpo estraneo, allora dovrebbe essere rimosso il prima possibile, in caso di edema allergico, l'introduzione di antistaminici, ormoni glucocorticoidi, adrenalina viene mostrato a un bambino e un adulto. In caso di asfissia, viene eseguita tracheo o conicotomia.

Nell'asma bronchiale, il trattamento a più fasi include beta-adrenomimetici (salbutamolo) negli spray, anticolinergici (ipratropio bromuro), metilxantina (aminofillina), glucocorticosteroidi (triamcinolone, prednisolone).

I processi infiammatori acuti e cronici richiedono una terapia antibatterica e disintossicante e la compressione dei polmoni durante il pneumotorace o l'idrotorace, un'ostruzione compromessa del tratto respiratorio da parte del tumore - un'indicazione per la chirurgia (puntura della cavità pleurica, toracotomia, rimozione di una parte del polmone, ecc.).

Cause cerebrali

In alcuni casi, le difficoltà respiratorie sono associate al danno cerebrale, perché sono localizzati i centri nervosi più importanti che regolano l'attività dei polmoni, dei vasi sanguigni e del cuore. La dispnea di questo tipo è caratteristica del danno strutturale al tessuto cerebrale - traumi, neoplasie, ictus, edema, encefalite, ecc.

I disturbi della funzione respiratoria nella patologia cerebrale sono molto diversi: è possibile sia rallentare la respirazione sia aumentarla, la comparsa di diversi tipi di respirazione patologica. Molti pazienti con grave patologia cerebrale sono sottoposti a ventilazione artificiale dei polmoni, poiché semplicemente non riescono a respirare.

L'effetto tossico dei prodotti di scarto dei microbi, la febbre porta ad un aumento di ipossia e acidificazione dell'ambiente interno del corpo, a causa della quale appare la mancanza di respiro - il paziente respira spesso e rumorosamente. Pertanto, il corpo cerca di liberarsi rapidamente dall'anidride carbonica in eccesso e fornire ai tessuti ossigeno.

Una causa relativamente innocua di dispnea cerebrale può essere considerata un disturbo funzionale nel cervello e nel sistema nervoso periferico - disfunzione autonomica, nevrosi, isteria. In questi casi, la mancanza di respiro è di natura "nervosa" e in alcuni casi è visibile a occhio nudo anche da uno specialista.

Con distonia vegetativa, disturbi nevrotici e isteria banale, la paziente sembra mancare di aria, fa frequenti respiri e allo stesso tempo può urlare, piangere e comportarsi in modo estremamente provocatorio. Durante una crisi, una persona può anche lamentarsi del fatto che soffoca, ma non prova segni fisici di asfissia - non diventa blu e gli organi interni continuano a funzionare correttamente.

I disturbi respiratori durante la nevrosi e altri disturbi della psiche e della sfera emotiva sono alleviati dai sedativi, ma spesso i medici incontrano pazienti nei quali tale dispnea diventa permanente, il paziente si concentra su questo sintomo, spesso sospira e accelera la respirazione durante lo stress o un'esplosione emotiva.

Il trattamento della dispnea cerebrale è impegnato in rianimazione, terapisti, psichiatri. Nelle lesioni cerebrali gravi con l'incapacità di auto-respirare, il paziente è sottoposto a ventilazione polmonare artificiale. Nel caso di un tumore, dovrebbe essere rimosso e le nevrosi e le forme isteriche di difficoltà respiratoria dovrebbero essere fermate da sedativi, tranquillanti e neurolettici nei casi più gravi.

e hematogenous

La mancanza di respiro emoglobinico si verifica quando la composizione chimica del sangue viene disturbata, quando la concentrazione di anidride carbonica aumenta e l'acidosi si sviluppa a causa della circolazione di prodotti metabolici acidi. Questo disturbo respiratorio si manifesta in anemie di origine molto diversa, tumori maligni, grave insufficienza renale, coma diabetico, grave intossicazione.

Quando il respiro ematogeno è corto, il paziente lamenta che spesso manca l'aria, ma il processo di inspirazione ed espirazione non è disturbato, i polmoni e il cuore non hanno evidenti cambiamenti organici. Un esame dettagliato mostra che la ragione della respirazione frequente, che conserva la sensazione che non c'è abbastanza aria, sono cambiamenti nell'elettrolita e nella composizione del gas nel sangue.

Il trattamento dell'anemia comporta la nomina di supplementi di ferro, vitamine, nutrizione, trasfusioni di sangue, a seconda della causa. In caso di insufficienza renale e epatica, vengono eseguite la terapia di disintossicazione, l'emodialisi e la terapia di infusione.

Altre cause di difficoltà respiratorie

Molte persone conoscono la sensazione quando per nessuna ragione apparente non sospirare senza un forte dolore al petto o alla schiena. Più immediatamente si spaventa, pensando a un infarto e stringendo il validolo, ma la ragione potrebbe essere diversa: osteocondrosi, disco intervertebrale erniato, nevralgia intercostale.

Nella nevralgia intercostale, il paziente avverte un forte dolore nella metà del torace, aggravato dai movimenti e dall'inalazione, in particolare i pazienti impressionabili possono farsi prendere dal panico, respirare spesso e superficialmente. Nell'osteocondrosi è difficile inalare e il dolore persistente nella colonna vertebrale può provocare una mancanza cronica di respiro, che può essere difficile da distinguere dalla respirazione difficile nella patologia polmonare o cardiaca.

Il trattamento delle difficoltà respiratorie nelle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico comprende fisioterapia, fisioterapia, massaggio, supporto farmacologico sotto forma di farmaci antinfiammatori, analgesici.

Molte madri incinte si lamentano che con un aumento della durata della gravidanza, diventa più difficile respirare. Questo sintomo può ben adattarsi alla norma, poiché l'utero in crescita e il feto sollevano il diaframma e riducono il livellamento polmonare, i cambiamenti ormonali e la formazione della placenta aumentano il numero di movimenti respiratori per fornire ossigeno ai tessuti di entrambi gli organismi.

Tuttavia, durante la gravidanza, la respirazione deve essere attentamente valutata per non perdere la grave patologia, che sembrerebbe essere il suo naturale aumento, che può essere anemia, sindrome tromboembolica, progressione dello scompenso cardiaco in caso di difetto di una donna, ecc.

Il tromboembolismo delle arterie polmonari è considerato uno dei motivi più pericolosi per i quali una donna può iniziare a soffocare durante la gravidanza. Questa condizione rappresenta una minaccia per la vita, accompagnata da un forte aumento della respirazione, che diventa rumoroso e inefficace. L'asfissia e la morte sono possibili senza il primo soccorso.

Pertanto, avendo considerato solo le cause più frequenti di difficoltà respiratorie, diventa chiaro che questo sintomo può indicare la disfunzione di quasi tutti gli organi o sistemi corporei, e in alcuni casi è difficile isolare il principale fattore patogeno. I pazienti con difficoltà di respirazione necessitano di un attento esame e, se il paziente soffoca, hanno bisogno di un aiuto urgente e qualificato.

Qualsiasi caso di mancanza di respiro richiede un viaggio dal medico per scoprire la sua causa, l'auto-trattamento in questo caso è inaccettabile e può portare a conseguenze molto gravi. Ciò è particolarmente vero per i disturbi respiratori nei bambini, nelle donne in gravidanza e negli attacchi improvvisi di dispnea nelle persone di qualsiasi età.

Respirare è difficile, difficile: perché non c'è abbastanza aria, i motivi per cosa fare

Noti, quando vai velocemente con una persona anziana, ti rallenta e dice: "Sto soffocando, è possibile andare più lentamente". Sì, a volte, per qualche motivo, compresa un'età avanzata, diventa difficile e difficile respirare, per qualche motivo non c'è abbastanza aria. Parliamo di cosa fare se è diventato difficile respirare a casa.

In medicina, lo stato di mancanza d'aria è chiamato "disapnea" (mancanza di respiro). La dispnea deve essere distinta dal soffocamento - un attacco acuto di mancanza d'aria (grado estremo di disapnea).

Naturalmente, senza una conoscenza specifica in medicina, è impossibile determinare in modo indipendente il motivo per cui non c'è abbastanza aria durante la respirazione, perché il numero di malattie, compresi alcuni stati fisiologici, è normale e causa difficoltà nella respirazione.

Perché non c'è abbastanza aria: le ragioni

Ci possono essere molte ragioni per la mancanza di aria, alcune sono gravi malattie dell'apparato respiratorio e cardiovascolare, altre sono condizioni fisiologiche naturali al limite.

L'elenco delle possibili malattie con sintomi di mancanza di respiro:

  1. Asma bronchiale.
  2. Tumori oncologici di bronchi e polmoni.
  3. Bronchiectasie.
  4. Cardiopatia ischemica (CHD).
  5. Difetti cardiaci congeniti e acquisiti.
  6. Cardiopatia ipertensiva.
  7. Enfisema.
  8. Endocardite.
  9. Fallimento ventricolare (di norma, stiamo parlando di lesioni del ventricolo sinistro).
  10. Lesioni infettive dei bronchi e dei polmoni (polmonite, bronchite, ecc.).
  11. Edema polmonare
  12. Il blocco delle vie aeree.
  13. Reumatismi.
  14. Angina pectoris ("angina pectoris").
  15. Ipodinia e, come conseguenza, obesità.
  16. Cause psicosomatiche

Ecco i motivi più comuni. Possiamo parlare di lesioni termiche di polmoni e bronchi (ustioni), danni meccanici e chimici, ma in condizioni quotidiane è raro.

Asma bronchiale

Malattia pericolosa che colpisce l'albero bronchiale. Di norma, la causa della malattia risiede nella risposta immunitaria acuta a irritante endogeno o esogeno (asma allergico) o agente infettivo (asma infettivo). Manifestante parossistico. L'intensità e la natura degli attacchi dipendono dalla gravità della malattia e possono variare da una lieve mancanza di respiro (ad esempio, dalla camminata veloce) a una rapida asfissia. Indipendentemente da ciò, il meccanismo è piuttosto semplice. L'epitelio ciliato che riveste la superficie interna dei bronchi si gonfia, a seguito dell'edema, si verifica una stenosi (restringimento) del lume bronchiale e, di conseguenza, aumenta l'asfissia.

L'asma bronchiale è una malattia insidiosa, il grado di mortalità della patologia è elevato, alle prime manifestazioni, quando sembra che non ci sia abbastanza aria, bisogna contattare immediatamente uno specialista e sottoporsi a un esame completo.

Cancro di bronchi e polmoni

Secondo le statistiche, le neoplasie polmonari sono quasi alle prime linee in termini di frequenza di sviluppo. Nel gruppo a rischio sono, in primo luogo, i forti fumatori (compresi quelli passivi, che significa tutti noi, perché non si può nascondere dal fumo di sigaretta), così come le persone con ereditarietà ponderate. È abbastanza semplice sospettare l'oncologia se ci sono un certo numero di segni specifici:

  1. Soffocamento (mancanza di respiro) si verifica ripetutamente, periodicamente.
  2. Perdita di peso, debolezza, affaticamento osservati.
  3. L'emottisi è presente.

Per distinguere l'oncologia dalla tubercolosi nelle prime fasi può essere solo un medico. Inoltre, nelle prime fasi, potrebbe esserci solo una leggera mancanza di aria.

bronchiectasie

Bronchiectasie - formazioni degenerative patologiche nella struttura dei bronchi. I bronchi e i bronchioli (con cui termina l'albero bronchiale) si espandono e prendono la forma di formazioni simili a sacchetti riempite di liquido o di pus.

Le cause esatte della malattia sono sconosciute, in precedenza le malattie polmonari svolgono un certo ruolo. Molto spesso si forma nei fumatori (insieme all'enfisema).

Con lo sviluppo di ectasi, i tessuti funzionali vengono sostituiti da quelli cicatriziali e l'area interessata viene "spenta" dal processo di respirazione. Il risultato è una mancanza di respiro persistente e continua, la cui causa è una diminuzione della qualità della respirazione. È difficile per il paziente respirare aria a sufficienza.

Malattie cardiache

Causa una diminuzione della funzionalità del corpo, riducendo il flusso di sangue ai polmoni. Di conseguenza, si forma un circolo vizioso: il cuore manca di ossigeno perché non può fornire ai polmoni la quantità ottimale di sangue per l'arricchimento. Il sangue non adeguatamente arricchito con ossigeno ritorna al cuore, ma non è in grado di fornire al muscolo cardiaco la giusta quantità di nutrienti.

Il cuore, come risposta, inizia ad aumentare la pressione sanguigna e batte più spesso. C'è una falsa sensazione di mancanza d'aria. Pertanto, il sistema nervoso autonomo sta cercando di aumentare l'intensità dei polmoni, in modo da riempire in qualche modo la mancanza di ossigeno nel sangue e per evitare l'ischemia tissutale. Secondo questo schema, si verificano quasi tutte le gravi malattie del cuore e del sistema cardiovascolare: angina pectoris, cardiopatia ischemica, cardiopatie, ipertensione (senza terapia adeguata), ecc.

enfisema

I suoi segni sono simili alle bronchiectasie. Allo stesso modo, le bolle si formano nella struttura dei bronchi, ma non sono pieni di liquido o di pus. Le espansioni patologiche sono vuote e con il tempo scoppiano formando cavità. Di conseguenza, la capacità vitale dei polmoni si riduce e si verifica un'apnea dolorosa.

Una persona che respira pesantemente non ha abbastanza aria, anche con il minimo sforzo, e talvolta in uno stato calmo. L'enfisema è anche considerato una malattia dei fumatori, anche se può verificarsi anche tra fedeli sostenitori di uno stile di vita sano.

Cause psicosomatiche

Spasmo dei bronchi può verificarsi con shock emotivi e stress. Gli scienziati hanno notato che tali manifestazioni sono caratteristiche delle persone con un particolare tipo di accentazione del carattere (distimero, isteroide).

obesità

Non importa quanto suoni banale, per le persone con obesità, la mancanza di respiro è quasi sempre caratteristica. Per analogia, è sufficiente immaginare una persona che trasporta un sacchetto di patate. Alla fine del lavoro - si stanca, respira pesantemente e "fradicio di sudore" da intenso sforzo fisico. Le persone obese portano il loro "sacco di patate" tutto il tempo.

Quindi, rispondendo alla domanda perché non c'è abbastanza aria, le ragioni possono essere diverse. Ma quasi sempre sono associati a danni alla salute e alla minaccia della vita.

Aria insufficiente: sintomi di dispnea

I sintomi della mancanza d'aria non possono essere, perché la mancanza di respiro e l'asfissia sono essi stessi sintomi. La differenza è che con varie malattie sono inclusi in diversi complessi sintomatici. Convenzionalmente, tutti i complessi possono essere suddivisi in infettivi, cardiaci, direttamente polmonari.

Con le infezioni, oltre alla sensazione stessa, come se non ci fosse abbastanza aria, si osservano i sintomi di intossicazione generale del corpo:

  1. Mal di testa.
  2. Ipertermia (da 37.2 a 40 e oltre, a seconda del tipo di agente e della gravità della lesione).
  3. Dolore alle ossa e alle articolazioni.
  4. Debolezza e grande fatica associate a sonnolenza.

Inoltre, può esserci dolore al petto, aggravato dalla respirazione. Sferragliare e fischiare all'ingresso o espirare.

Per le malattie cardiache, un numero di sintomi accompagnatori sono quasi sempre caratteristici:

  1. Bruciore al petto.
  2. Aritmia.
  3. Tachicardia (battito cardiaco).
  4. Aumento della sudorazione.

Tutto questo può essere osservato anche in uno stato di quiete.

Tipicamente le patologie polmonari e i processi patologici sono molto più difficili da riconoscere dai sintomi, poiché è necessaria una conoscenza speciale. Solo un medico può fare la diagnosi corretta. Tuttavia, è ancora possibile sospettare in una o in altre malattie.

Quindi, con le lesioni oncologiche, i sintomi appaiono in aumento e includono:

  1. Mancanza di respiro aumentando nel tempo. Appare periodicamente, quindi costantemente.
  2. Perdita di peso (una forte perdita di peso, senza dieta).
  3. Emottisi (causata da danni ai capillari dei bronchi).
  4. Dolore da sterno durante la respirazione (sia durante l'inspirazione che l'espirazione).

L'oncologia è la più difficile da riconoscere. Senza particolari metodi strumentali, questo è completamente impossibile.

I tumori maligni sono facilmente confusi con la tubercolosi e persino con le bronchiectasie.

Tuttavia, bronchiectasie è caratterizzata da espettorazione di espettorato marrone (di solito al mattino). Nella struttura dell'espettorato ci sono strisce di pus multistrato (necrosi delle strutture bronchiali nelle aree della lesione porta alla morte delle cellule di massa) con il sangue. Questo è un sintomo terribile.

Con l'enfisema, il sintomo principale è un crescente senso di mancanza d'aria. Rispondendo alla domanda perché in questo caso non c'è abbastanza aria, va detto sulla formazione di cavità d'aria nei bronchi stessi.

L'asma bronchiale è relativamente facile da riconoscere. Scorre parossisticamente L'attacco è accompagnato da soffocamento pronunciato (o mancanza di respiro). Se non viene fermato immediatamente, si aggiungono fischi, respiro affannoso durante la respirazione ed espettorazione di espettorato (trasparente) incolore. Di norma, l'innesco dell'attacco è il contatto con l'allergene (o una malattia infettiva trasferita, se stiamo parlando di una forma infettiva). L'eziologia più comune dell'asma è allergica.

È ancora più facile riconoscere la mancanza di respiro di origine psicosomatica. È provocato da situazioni associate a un maggiore stress emotivo e mentale. Più incline a queste donne "di malattia".

Aria insufficiente: diagnostica

È necessario diagnosticare non un sintomo, ma una malattia, che lo provoca.

Le misure diagnostiche includono:

  1. Anamnesi primaria con ammissione faccia a faccia ed esame del paziente.
  2. Studi di laboratorio (emocromo completo, esame del sangue biochimico).
  3. Esami strumentali (tomografia computerizzata, radiografia).

Poiché ci sono molte malattie che sono accompagnate dal fatto che è difficile respirare, non c'è abbastanza aria, gli specialisti presenti possono essere diversi: pneumologo, cardiologo, neurologo, specialista di malattie infettive e terapeuta.

Prima di tutto, ha senso andare ad un appuntamento con un pneumologo, poiché è lui che si specializza nelle patologie dell'apparato respiratorio.

Durante l'esame iniziale, il medico determina la natura dei sintomi, la sua intensità, la durata. Quando si raccoglie la storia, viene prestata particolare attenzione ai seguenti aspetti:

  1. Eredità. Quali malattie erano parenti? Le malattie oncologiche, le patologie cardiovascolari e le malattie associate alle allergie hanno la tendenza a trasmetterle per via ereditaria.
  2. La natura del lavoro, il contatto nel passato o il presente con reagenti chimici dannosi o altre sostanze aggressive.

Alla reception, il medico "blocca" i polmoni e determina la natura della respirazione. Questo aiuterà lo specialista a determinare la presunta fonte del problema "a occhio" e ad elaborare una strategia diagnostica.

I test di laboratorio, principalmente esami del sangue, sono progettati per identificare:

  1. Il processo infiammatorio (caratteristica di malattie infettive e perfino di un po 'di cuore).
  2. Eosinofilia (evidenza di allergie e, presumibilmente, presenza di asma).
  3. Oncomarkers (indicatori del processo oncologico).
  4. Un'alta concentrazione di basofili (i mastociti sono anche marker di allergia).

I metodi strumentali sono molto diversi. Includono:

  1. Broncoscopia. Esame endoscopico dei bronchi. È estremamente informativo e consente di identificare la maggior parte delle malattie di polmoni e bronchi. Tuttavia, in caso di asma bronchiale e malattie cardiache è controindicato e poco informativo, e pertanto il medico prescrive questo esame solo escludendo l'asma e la patologia cardiovascolare.
  2. Cardiografia, Echo KG - progettato per identificare patologie del cuore.
  3. Tomografia computerizzata La risonanza magnetica è intesa, in misura maggiore, a valutare la condizione delle ossa e del sistema muscolo-scheletrico in generale. Quando si tratta di tessuti molli, la TC è molto più informativa.
  4. Biopsia. Se vi è il sospetto di origine oncologica della mancanza di aria.
  5. Test allergici, test di stress - mirano a identificare la sensibilità a una particolare sostanza allergenica.

Se, sulla base dei risultati delle indagini, non sono state identificate ragioni organiche, è opportuno rivolgersi a un neuropatologo, poiché la mancanza di aria, come è stato detto, può essere associata a fattori psicosomatici.

Carenza d'aria: trattamento, cosa fare?

È chiaro che la necessità di trattare non la mancanza di aria e la malattia stessa. È impossibile decidere sul trattamento da soli, inoltre l'autotrattamento è molto pericoloso. Se per una persona è difficile respirare, non c'è abbastanza aria, dovresti consultare un medico in modo che egli prescriva un trattamento.

Ciascuna delle malattie richiede il proprio approccio.

Pertanto, ha senso parlare solo di modi per alleviare uno stato così spiacevole, come mancanza di respiro e soffocamento.

Se la dispnea (asfissia) è associata a malattie cardiache, è necessario interrompere qualsiasi attività fisica. Se la condizione dura più di 10 minuti anche in assenza di attività, è necessario assumere un farmaco che abbassi la frequenza cardiaca. Ancora meglio, chiama un'ambulanza.

La dispnea associata a enfisema, tubercolosi, bronchiectasie, di regola, non è alleviata da quasi nulla. La raccomandazione principale è interrompere l'attività fisica.

Gli attacchi di asma bronchiale vengono interrotti da farmaci broncodilatatori non ormonali: Salbutamolo, Berotek, Berodual, ecc. La terapia permanente prevede l'assunzione di corticosteroidi sotto forma di inalatori. Nomi e dosaggio specifici dovrebbero essere selezionati da uno specialista.

Carenza d'aria: prevenzione

Le misure di prevenzione includono varie raccomandazioni generali:

  1. Se possibile, scegli un'area ecologica.
  2. Rinunciare a cattive abitudini, prima di tutto, al fumo. Se c'era almeno una persona nella famiglia a cui era stato diagnosticato un tumore polmonare maligno, smettere di fumare è vitale. Per eliminare le malattie cardiovascolari - il rifiuto dell'alcol è importante.
  3. Ottimizza la dieta. Abbandona il grasso, l'eccessiva assunzione di sale.
  4. Mantenere un alto livello di attività fisica.

Pertanto, i disturbi respiratori possono essere una conseguenza dello sviluppo di una varietà di patologie. In generale, è un sintomo molto formidabile che richiede una risposta immediata. Per rinviare la visita al medico non dovrebbe essere, così come impegnarsi in automedicazione. Solo uno specialista può trovare un trattamento competente. Da parte del paziente, è necessaria una grande dose di prudenza e consapevolezza, poiché la maggior parte delle malattie può essere evitata aderendo al giusto stile di vita.

Video correlati

Aria insufficiente: sindrome da iperventilazione, distonia neurocircolatoria, sospiri nevrotici

Sul canale video di Veronika Yuryevna Stepanova.