Search

Caratteristiche di una reazione allergica a penicillina

Una reazione allergica ad un antibiotico si verifica quando la risposta immunitaria del corpo reagisce al farmaco come se fosse una sostanza nociva. Ciò può causare sintomi, sia lievi che gravi, a seconda della risposta immunitaria del paziente. L'allergia alla penicillina è l'allergia ai farmaci più comune, anche se non è noto perché alcune persone lo provino e altri no. L'allergia alla penicillina implica una completa esclusione dell'antibiotico della penicillina dal trattamento.

Come sostituire la penicillina con un antibiotico?

macrolidi

Sono un gruppo di antibiotici che sono efficaci contro un numero di batteri. Sono strutturalmente diversi da penicilline e quindi sono considerati sicuri per le persone che sono allergiche alla penicillina. I macrolidi che il medico può considerare a seconda della tua infezione includono:

  • Erythromycin (Eryc)
  • Claritromicina (Bixina)
  • Azitromicina (Zithromax, Zmax)
  • Fidaxomycin (Dificid)
  • Telitromicina (Ketex)

Nuove cefalosporine

Le cefalosporine sono un grande gruppo di antibiotici che presentano alcune somiglianze strutturali con il penicillum. Pertanto, sono attivi contro gli stessi batteri della penicillina, il che li rende un'alternativa possibile. Tuttavia, circa il 10% delle persone con allergia alla penicillum reagisce anche alle cefalosporine. Questo fenomeno, noto come cross-reattività, è più probabile con le cefalosporine più vecchie. La terza generazione di cefalosporine ha un rischio relativamente basso di reattività crociata di allergia.

  • cefdinir
  • Cefditoren (Spectracef)
  • Cefixime (Suprax)

carbapenemi

Nel mondo degli antibiotici, i carbapenemi sono considerati "grandi cannoni", lavorano contro una vasta gamma di batteri. Questi antibiotici possono essere somministrati solo per via endovenosa o intramuscolare e sono generalmente destinati a infezioni gravi. Come le cefalosporine, i carbapenemi hanno alcune somiglianze strutturali con il penicillum, che può portare ad una cross-reattività nelle persone con allergie.

  • Imipenem - cylastine (Primaxin)
  • Meropenem (Merrem)
  • Ertapenem (Invanz)

Altre alternative

  • Ciprofloxacina (Cipro)
  • Clindamicina (Cleocin)
  • Doxycycline (Doryx)
  • tetraciclina
  • Trimetoprim - sulfametossazolo (Bactrim)
  • Aztreonam (Azactam)
  • vancomicina

La medicina tradizionale come alternativa alla penicillina

  • L'aglio L'antibiotico naturale più efficace. L'aglio eliminerà i parassiti intestinali, curerà la cancrena, le malattie respiratorie, le infezioni virali.
  • Cipolle. Agente antibatterico e aiutante nel mantenere una buona immunità. Lo zolfo, che è una parte della cipolla, purifica perfettamente il fegato.
  • Olio di origano Aiuta a rimuovere i parassiti intestinali, allevia da candidosi e verruche piane. Allevia i sintomi del raffreddore.
  • Aceto di sidro di mele È usato come rimedio per forfora, acne, alterazioni della glicemia e costipazione.
  • Pompelmo. Ottimo per il trattamento di salmonella, E. coli e stafilococco, vari parassiti intestinali, candidosi.
  • Olio di cocco L'acido laurico in olio è un agente antimicrobico naturale. Quando si utilizza l'olio di cocco in cucina, si riduce il rischio di penetrazione di microbi patogeni nel corpo.
  • Echinacea. Funziona come agente profilattico per raffreddori prolungati.

Cos'è l'allergia alla penicillina?

I sintomi dell'allergia alla penicillina comprendono eruzioni cutanee, prurito, gonfiore del viso o delle labbra e respiro sibilante. Queste sono, di regola, reazioni lievi, abbastanza tollerabili e molte persone non smettono di usare penicillina.

Allergia all'ampicillina: i sintomi sono più gravi e, oltre all'eruzione cutanea, possono includere shock anafilattico. I segni di questa condizione pericolosa per la vita sono mancanza di respiro, grave gonfiore della lingua, viso o labbra, calo della pressione sanguigna o perdita di coscienza.

Allergia all'antixicillina

Le allergie possono manifestarsi in modi diversi. La varietà usuale e tipicamente morbida dell'eruzione della penicillina consiste in formazioni piatte e piatte che possono sembrare morbillo. Spesso chiamato rash amoxicillina, in onore della forma semi-sintetica dell'antibiotico. Tale eruzione compare di solito dopo che il paziente ha assunto il medicinale per molti giorni.

L'eruzione di amoxicillina è più comune nei bambini. Questo di solito non richiede trattamento, sebbene gli antistaminici possano alleviare alcuni sintomi. Questo tipo di eruzione cutanea può anche essere un segno di mononucleosi infettiva. Molti pazienti con il virus Epstein Barr che assumono un antibiotico possono manifestare un'eruzione cutanea.

I pazienti possono sviluppare sintomi allergici a un certo numero di penicilline, anche se in precedenza hanno usato il farmaco senza problemi noti. Questa allergia non è qualcosa con cui il paziente è nato, e di solito accade dopo che è stato esposto al farmaco nella serie delle penicilline. Per questo motivo, anche quelli che non avevano sintomi di una precedente allergia dovrebbero fare attenzione a qualsiasi segno di reazione durante le prime 24 ore.

I fattori di rischio per una reazione allergica alla penicillina o ad un farmaco associato comprendono l'uso frequente di penicillina, virus dell'immunodeficienza umana (HIV), fibrosi cistica.

Le reazioni allergiche gravi sono considerate urgenti. È necessario un immediato intervento medico per aprire le vie respiratorie e prevenire gli shock. Qualsiasi paziente con problemi respiratori, debolezza, capogiri o nausea dopo l'assunzione del medicinale deve essere portato all'ospedale o al centro medico più vicino.

Come si manifesta l'allergia alla penicillina e come sostituire i farmaci di questa serie

La penicillina è uno degli antibiotici più comuni e convenienti. È usato nel trattamento delle malattie infettive.

Come ogni farmaco, ha controindicazioni, compresa l'ipersensibilità al farmaco o allergie.

La penicillina è una sostanza a basso peso molecolare e per questo motivo non può causare una reazione patologica da parte del sistema immunitario. Provoca il suo composto molecolare di un antibiotico con una proteina endogena.

Un po 'di storia

La penicillina è il primo antibiotico più antico sintetizzato dai prodotti di scarto di microrganismi. Fu isolato per la prima volta da un fungo ammuffito da Alexander Fleming nel 1928. Grazie a questa scoperta ci fu un enorme passo avanti nella medicina. L'effetto battericida del nuovo farmaco ha permesso di combattere con successo contro malattie che sono state a lungo considerate incurabili e hanno causato un gran numero di vite: sepsi, tubercolosi, sifilide, polmonite.

Negli anni quaranta del secolo scorso, sviluppò una tecnologia per la produzione di penicillina su scala industriale. Sul mercato farmaceutico moderno, questo gruppo di antibiotici continua a occupare una posizione di primo piano nel trattamento delle malattie infettive, in particolare, a causa del numero minimo di effetti collaterali. È importante capire perché alcune persone sviluppano una reazione negativa a questo farmaco.

Perché il corpo reagisce negativamente all'antibiotico

La penicillina è una sostanza a basso peso molecolare e per questo motivo non può causare una reazione patologica da parte del sistema immunitario. Provoca il suo composto molecolare di un antibiotico con una proteina endogena.

Lo sviluppo di ipersensibilità alla penicillina è spesso associato non solo alla somministrazione incontrollata del farmaco. È ampiamente usato nella medicina, nell'industria alimentare e agricola. Arricchiscono i mangimi per bovini e pollame con antibiotici, quindi parte del farmaco può essere contenuta nel latte, nella carne e nelle uova. Alcuni produttori trattano prodotti alimentari con un farmaco al fine di aumentare la durata di conservazione.

L'allergia alla penicillina non dipende dall'età di una persona e può essere diagnosticata sia in un bambino che in un adulto. Tuttavia, secondo alcune statistiche, le persone di età compresa tra 20 e 45 anni sono più sensibili a questo.

Lo sviluppo della sensibilità in un bambino può essere dovuto a sensibilizzazione durante lo sviluppo intrauterino o predisposizione genetica. Nei neonati, una reazione allergica si verifica a causa della madre che allatta il farmaco.

A volte non è la droga stessa che può causare intolleranza alla penicillina, ma gli adiuvanti in essa contenuti - stabilizzanti e conservanti.

L'allergia alla penicillina è uno dei tipi più comuni di questa malattia.

Come si sviluppa una reazione negativa al farmaco?

Una reazione allergica alla penicillina non si verifica dopo la prima dose del farmaco. Appare dopo un uso ripetuto, può indossare diversi gradi di gravità e variare nella velocità dei sintomi, ma richiede sempre la sostituzione della penicillina con un altro farmaco.

La reazione immediata si sviluppa entro 30-60 minuti dall'assunzione del farmaco ed è accompagnata da gravi sintomi di allergia alla penicillina:

  • arrossamento o blueness della pelle, accompagnato da prurito, vesciche;
  • gonfiore significativo di braccia, gambe, viso (guance, labbra, lingua);
  • infiammazione della mucosa degli occhi, lacrimazione;
  • battito cardiaco accelerato, tachicardia;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • difficoltà a respirare, respiro sibilante;
  • ittero, scolorimento delle urine;
  • confusione, svenimento;
  • dolore e dolore nell'addome;
  • stato febbrile;
  • nausea, vomito, diarrea;
  • Quincke gonfiore.

Diamo un'occhiata ad alcuni dei sintomi di grave allergia alla penicillina nella foto:

Vediamo come l'allergia alla penicillina si manifesta in sintomi ritardati (entro 24-72 ore). È accompagnato da eruzioni cutanee sotto forma di bolle, arrossamento e indurimento della pelle nel sito di iniezione, prurito grave, edema laringeo e broncospasmo.

A volte una reazione allergica si manifesta sotto forma di sindrome di Lyell-Stevens Johnson. È caratterizzato da dolore acuto improvviso alle articolazioni, debolezza generale e febbre. Dopo un po 'di tempo, vi sono eruzioni simmetriche sulle mucose e sulla pelle sotto forma di piccole papule da 2 a 5 mm di diametro. Nella maggior parte dei pazienti, l'area interessata del viso, la parte posteriore dei palmi e dei piedi, nonché le curve del gomito e del ginocchio. Ogni papula è visivamente suddivisa in due parti: la cavità con il sangue e il fluido proteico. Sulle membrane mucose le papule sono dolorose e lasciano dietro di sé l'erosione.

La gravità di una reazione allergica dipende dal metodo, dalla frequenza e dalla durata dell'antibiotico. Molto spesso, la sensibilità si verifica dopo una terapia prolungata con penicillina e iniezione del suo metodo di somministrazione.

È importante distinguere i sintomi di un'allergia in un neonato da altre lesioni, come la varicella e il calore pungente.

Un esempio è mostrato nella foto.

Ai primi sintomi di allergia all'ampicillina e a qualsiasi altro farmaco, è necessario cercare immediatamente un aiuto medico professionale.

A volte la reazione patologica del corpo alla penicillina può provocare uno shock anafilattico, che richiede un'azione immediata.

Come riconoscere lo shock anafilattico

Segni di shock anafilattico devono conoscere non solo il paziente, ma anche il suo ambiente vicino. I professionisti medici hanno evidenziato diversi sintomi:

  • ipertensione, contro la quale può sviluppare edema cerebrale;
  • palpitazioni cardiache, dolore al cuore;
  • confusione, linguaggio alterato;
  • forte mal di testa;
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna;
  • ronzio e acufene;
  • convulsioni.

L'inizio dello shock anafilattico può essere latente e quindi svilupparsi alla velocità della luce. L'uscita da questo stato è a volte ritardata per diversi giorni. Se in tempo per non interrompere un attacco, la probabilità di un risultato letale è alta.

Aiuto con una minaccia di vita

Ai primi sintomi, parlando dello sviluppo di shock anafilattico, è necessario chiamare un'ambulanza o portare la vittima in una struttura medica per conto proprio.

Come viene diagnosticata l'intolleranza alla penicillina?

Per una diagnosi accurata delle allergie agli antibiotici del gruppo delle penicilline, è necessario contattare il proprio allergologo. Secondo i risultati dell'anamnesi, l'esame della pelle e delle mucose, l'auscultazione degli organi respiratori e la palpazione dell'addome, il medico invia il paziente a fare i test necessari:

  1. Il sangue viene prelevato per analisi biochimiche ed ematologiche e vengono eseguite analisi del sangue per le immunoglobuline.
  2. La composizione di urina, feci ed espettorato è investigata.
  3. Prendi colpi dalla cavità nasale e orale.

L'esecuzione di test cutanei è il metodo più accessibile e comune per diagnosticare una malattia, che con elevata precisione consente di determinare l'antigene. Questo metodo viene utilizzato se uno studio dettagliato della storia non ha aiutato a identificare la causa della condizione patologica.

Se non è noto se ci sia stata una reazione negativa all'antibiotico, è anche importante condurre uno studio. L'importanza di ciò è descritta nel video.

Trattamento della malattia

Poiché le allergie sono una malattia incurabile, il trattamento consiste principalmente nell'evitare il contatto con l'allergene. Con sintomi di ipersensibilità ai farmaci penicillinici, è necessario evitare le terapie associate all'uso di antibiotici. Quando prescrivi il trattamento, devi dire al tuo medico di allergia alla penicillina, in modo che scopra come sostituirlo.

Per alleviare e alleviare i sintomi lievi di una reazione allergica alla penicillina, è possibile utilizzare iniezioni di farmaci antistaminici per bloccare i recettori dell'istamina, pomate ormonali e non ormonali, creme per fermare la manifestazione di dermatite.

Nelle forme gravi di sintomi, è necessario somministrare farmaci a base di adrenalina sintetica, come "epinefrina", "desametasone" o "prednisolone". Il corso di utilizzo di questi farmaci è generalmente breve e viene scelto individualmente da uno specialista qualificato.

Durante il periodo di esacerbazione, l'uso di metodi di trattamento popolari è severamente proibito.

Cosa usare al posto della penicillina

Hai bisogno di capire come sostituire la penicillina con un antibiotico se sei allergico ad esso. Le droghe più sicure dello stesso effetto sono:

  • macrolidi (azitromicina, Sumamed);
  • sulfonammidi (Arghedina, Biseptolo, Ziplin);
  • aminoglicosidi (gentamicina, amikacina);
  • tetracicline (Doxycycline, Unidox Solutab).

Sono disponibili sotto forma di iniezione endovenosa, intramuscolare e per somministrazione orale e topica. Decidere come sostituire la penicillina con allergie ad esso, è necessario con il medico.

L'uso di qualsiasi gruppo di antibiotici dovrebbe essere sotto la supervisione di uno specialista qualificato.

Misure preventive

Al fine di evitare l'esacerbazione di una reazione allergica, è necessario trattare con grande cura l'uso degli antibiotici del gruppo della penicillina. Prima che la nomina del trattamento di qualsiasi malattia deve essere notificata al personale medico circa la presenza di sensibilità al farmaco. Il medico penserà cosa può sostituire la penicillina in una determinata situazione. Applicare antibiotici dovrebbe essere rigorosamente secondo le sue istruzioni.

La scelta del cibo dovrebbe essere trattata non meno responsabilmente, acquistando prodotti da fornitori di fiducia. Cerca di evitare l'uso di prodotti con un possibile contenuto di antibiotici.

Come si manifesta l'allergia alla penicillina e come si può sostituire questo farmaco

Come si manifesta l'allergia alla penicillina che a sostituire questo farmaco? Queste domande riguardano molti pazienti. I farmaci antibiotici contenenti penicillina sono da tempo al servizio della medicina. Allo stesso tempo, la penicillina, come i suoi derivati, non è inferiore sotto molti aspetti agli antibiotici moderni e continua ad essere attivamente utilizzata.

Perché alcune persone sono troppo sensibili alla penicillina? Come ogni altra allergia, il rigetto della penicillina è associato al contatto diretto della penicillina con il corpo. L'immunità per alcuni motivi ha attribuito questo antibiotico alla categoria di sostanze nocive e pericolose.

La reazione naturale a questa definizione è il desiderio del sistema immunitario di respingere la penicillina dal corpo con qualsiasi mezzo.

L'aumento delle reazioni allergiche alla penicillina è associato a questo.

Manifestazioni cliniche di allergia alla penicillina

L'allergia alla penicillina sembra peculiare, ma mai la prima volta. La prima iniezione di penicillina non darà alcuna reazione, ma le successive somministrazioni del farmaco possono provocare una varietà di sintomi e sintomi:

  1. Rossore della pelle e profusa eruzione cutanea.
  2. Prurito dappertutto.
  3. Lo shock anafilattico è possibile.

Tutti questi sintomi si sviluppano molto rapidamente e possono manifestarsi già un paio d'ore dopo la somministrazione del farmaco. Il caso più grave - anafilattico sho - può essere accompagnato da tali sintomi:

  1. Le alte vie respiratorie si gonfiano.
  2. Le mucose della lingua, delle labbra e dell'intestino si gonfiano, rendendo difficile la respirazione.
  3. Malfunzionamenti del cuore.
  4. Possibile perdita di conoscenza.

Prescrizione di farmaci per l'allergia alla penicillina

Teoricamente, l'uso di farmaci terapeutici, che ovviamente include l'allergene, non è raccomandato. Ma i farmaci del gruppo della penicillina sono così saldamente radicati nella pratica medica che è impossibile abbandonarli completamente. Il gruppo di penicilline è abbastanza grande e comprende molte medicine popolari per il trattamento di processi infiammatori infettivi.

Il gruppo comprende farmaci di origine naturale e più recenti semi-sintetici, come l'ampicillina e l'amoxicillina. Comunque, tutte queste medicine sono unite da una caratteristica comune: l'anello beta-lattamico. Non ci sono studi clinici che confermino l'allergenicità di questo anello, pertanto è possibile una reazione allergenica a qualsiasi farmaco di questo gruppo.

C'è un altro gruppo antibiotico che potrebbe sostituire il gruppo della penicillina. Stiamo parlando delle cefalosporine, che sono abbastanza efficacemente far fronte alle infezioni, ma la loro composizione comprende anche un anello beta-lattamici, il che significa che v'è un piuttosto elevato rischio di allergia. I risultati dell'uso della cefalosporina hanno dimostrato che questo farmaco provoca allergie in un numero molto più piccolo di pazienti - solo uno su cinque, ma questo è un rischio inaccettabilmente alto.

Amoxiclav come sostituto della penicillina

La pediatria moderna applica con successo la novità farmacologica di amoxiclav per sostituire la penicillina per il trattamento di tali malattie nei bambini. Questo farmaco è disponibile sotto forma di compresse o polvere secca per sospensione.

Recentemente, questo farmaco è stato utilizzato in vari campi:

  1. Come agente anti-infettivo.
  2. Nel trattamento di problemi ginecologici.
  3. Utilizzato con successo nel trattamento di malattie del tratto gastrointestinale.
  4. In otorinolaringoiatria.
  5. Come un antibiotico efficace in molte aree diverse.

L'amoxiclav è un altro rappresentante del gruppo della penicillina, la cui sostanza attiva è costituita da acido clavulanico e amoxicillina. Il farmaco è accentato distrugge le cellule di microorganismi patogeni quali streptococchi, eysherihii, Shigella, Proteus, e altri.

Dato che questo prodotto medico appartiene al gruppo delle penicilline, è severamente vietato prendere decisioni sulla sua ammissione. Una tale decisione responsabile dovrebbe venire dal medico curante - troppe controindicazioni all'uso di amoxiclav:

  1. Sensibilità alle cefalosporine;
  2. Mononucleosi infettiva;
  3. Rifiuto di antibiotici beta-lattamici.

In alcuni casi, l'uso di amoxiclav è consentito sotto il monitoraggio del medico curante:

  1. la gravidanza;
  2. Donne infermieristiche;
  3. La presenza di malattie del tratto gastrointestinale e del fegato.

Una risposta inequivocabile alla domanda sull'uso di un farmaco non esiste oggi. La cosa principale è tenere presente che questo è un rappresentante del gruppo della penicillina, il che significa che l'attenzione dovrebbe essere significativamente migliorata.

Sostituti della penicillina per le allergie

Ci sono molte ragioni per non usare l'antibiotico, ma il numero di ragioni per le quali il medico non può rifiutare il metodo di trattamento scelto è ancora maggiore. Tale trattamento con un aumentato livello di rischio dovrebbe essere effettuato in un ospedale. È necessario iniziare con piccole dosi, che preparano il corpo e gradualmente portano alla dose di trattamento richiesta. Se è necessario un nuovo trattamento, la procedura viene ripetuta di nuovo.

Sarà molto meglio se il medico scopre la possibilità di sostituire la penicillina con uno degli altri gruppi di antibiotici:

  • aminoglicosidi;
  • Kanomitsin;
  • gentamicina;
  • Biseptol;
  • Eritromicina e altri.

Posso sbarazzarmi dell'allergia alla penicillina?

Va notato che la medicina moderna nel suo arsenale non ha un tale metodo. Se stai assumendo farmaci del gruppo della penicillina e hai sviluppato allergie, dovresti adottare metodi medici per alleviare questi sintomi. Di norma, tali misure includono l'assunzione di farmaci antistaminici come la suprastin o il fenistil.

L'assunzione del farmaco deve essere immediatamente sospesa fino alla consultazione con il medico per ulteriori azioni. Se compaiono sintomi più gravi di allergia, chiamare immediatamente un'ambulanza. Conoscendo la sua predilezione per gravi reazioni allergiche alla penicillina, è necessario portare queste informazioni al medico e fare scorta di adrenalina per di shock anafilattico.

Allergia alla penicillina in un bambino

Nessun genitore vuole che suo figlio si ammali, ma questo, tuttavia, a volte accade. I pediatri hanno questa pratica - qualsiasi infezione deve essere trattata con antibiotici, anche se il bambino è in grado di affrontare la malattia da solo. Con un antibiotico in un bambino, la malattia passerà più velocemente e la probabilità di complicanze è più bassa. Per i bambini, i medici suggeriscono l'uso della più sicura delle penicilline - amoxicillina. È stato prescritto al bambino al primissimo delle sue malattie.

Deve essere presente il monitoraggio dell'uso di antibiotici. Al minimo segno di una reazione allergica, il farmaco deve essere sospeso. Un medico prescriverà un sostituto di penicillina, cefalosporina o macrolide, per continuare il trattamento.

Peculiarità dell'allergia alla penicillina

La penicillina è considerata il più antico gruppo antibiotico con un ampio spettro di azione.

Ha alta efficacia, bassi effetti collaterali, ma è a questo farmaco che le reazioni allergiche si verificano principalmente nei pazienti.

Cos'è?

La penicillina è il prodotto dell'attività vitale di molte specie di muffe fungo Penicilium chrysogenum, ecc. La secrezione di questi funghi comprende diversi tipi di composti della penicillina, che si ottengono in forma cristallina.

La penicillina ha un effetto distruttivo su batteri come:

  • streptococchi;
  • gonococchi;
  • meningococco;
  • pneumococchi;
  • agenti patogeni dell'antrace;
  • il tetano;
  • la difterite;
  • gangrena del gas;
  • francobolli individuali di stafilococchi patogeni.

La medicazione farmacologica non è efficace contro i batteri:

  • entero-tifo-gruppo dissenterico;
  • pertosse, friedlendera, bacilli tubercolari;
  • Agenti causali di peste, brucellosi, colera.

Il metodo più efficace per somministrare il farmaco è l'iniezione intramuscolare di penicillina, poiché si assorbe più rapidamente nel plasma sanguigno e la sua massima concentrazione raggiunge i 60 minuti più tardi.

L'ingrediente attivo entra rapidamente in:

  • articolazioni;
  • muscolare;
  • polmoni e essudato della ferita.

Il farmaco penetra bene nel feto quando viene iniettato attraverso la placenta.

Cosa contiene i preparati

Nel paese, l'AMP principale in questo gruppo è l'oxacillina.

Nei suoi spettri antimicrobici di azione, è simile alla penicillina naturale.

Ma è molto più debole in relazione a molti ceppi di stafilococchi, incluso il PRSA, che è l'agente eziologico delle infezioni acquisite in comunità.

Il principio attivo del farmaco è praticamente inutile per altri microrganismi.

Perché appare la reazione

Durante una reazione allergica acuta alla penicillina, può verificarsi la morte.

Il rischio di allergie aumenta più volte in questi casi:

  • il risultato di un test cutaneo per una reazione allergica alla penicillina è positivo;
  • manifestare orticaria dopo aver assunto un agente farmacologico;
  • reazione anafilattica sperimentata al farmaco.

La presenza di uno dei punti sopraindicati significa che la penicillina deve essere sostituita con un altro medicinale.

Se non è possibile sostituirlo con l'allergia alla penicillina, allora si può anche seguire un ciclo di desensibilizzazione, che consiste nel prendere una piccola quantità di farmaco con un successivo aumento del dosaggio.

Questa procedura consentirà al sistema immunitario di adattarsi alla penicillina e le reazioni allergiche non si manifesteranno più. Tali manipolazioni vengono eseguite al meglio sotto la supervisione di specialisti.

Sintomi di allergia alla penicillina

Le reazioni allergiche quasi mai compaiono durante la prima iniezione del farmaco al paziente.

Ma nei corsi successivi, si verificano allergie di varia gravità:

  • eruzioni cutanee e arrossamenti sotto forma di orticaria si formano sulla pelle;
  • possibile gonfiore delle labbra, del viso o della lingua;
  • irritazione e arrossamento del bulbo oculare.

Raramente, l'allergia alla penicillina causa uno shock anafilattico fatale. Questo fattore può manifestarsi diverse ore dopo l'assunzione del medicinale.

Anafilassi può essere accompagnata da:

  1. affanno;
  2. perdere conoscenza;
  3. mancanza di respiro;
  4. impulso forte o indebolito;
  5. violazione della sedia;
  6. pelle blu;
  7. riflesso di nausea e vomito.

Con il minimo sospetto di anafilassi, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata con urgenza.

Foto: orticaria tipo rash

Come scoprire se c'è una reazione

Poiché il farmaco comporta un rischio enorme di reazione, prima della sua introduzione, possono essere prescritti test speciali sulla pelle.

Se il rossore è stato trovato nel sito di somministrazione della dose di prova, questo indica la presenza di allergie.

Questa reazione significa che il paziente è ipersensibile a tutti gli antibiotici di un particolare gruppo.

Come testare

Se è possibile utilizzare altri antibiotici per l'allergia alla penicillina, i test cutanei non vengono eseguiti.

Per le manipolazioni, vengono utilizzati sia i grandi determinanti del farmaco (benzilpenicilloil-polilisina) che il piccolo (benzilpenililato, benzilpenicililato).

È possibile utilizzare il test radioallergosorbente, che è meno sensibile, ma richiede molto più tempo.

Iniziare con le prove a punti e se ce n'è bisogno, poi, in aggiunta, vengono eseguiti test sottocutanei.

La quantità del farmaco viene scelta in modo tale che la sensibilità possa manifestarsi in una forma sufficiente, ma il rischio è minimo.

Risultato del tempo di attesa: 15 minuti.

Foto: prova intradermica

Un test positivo per l'allergia alla penicillina può essere scoperto se il diametro del blister supera i 5 mm.

Quali sono i sintomi dell'allergia agli agrumi? La risposta è qui

Cosa sostituire se c'è stata una reazione

La penicillina è un antibiotico e tali agenti farmacologici sono prescritti solo quando hanno un estremo bisogno. Pertanto, dovresti sapere cosa può sostituire questo farmaco se il paziente ha un'allergia.

Le seguenti proprietà hanno proprietà simili:

  1. ceftolozane;
  2. cefotaxime;
  3. cefuroxima;
  4. cefepime, ecc.

Questi farmaci sono i più vicini alla penicillina con il metodo di esposizione, ma a causa di questa somiglianza, un terzo dei pazienti con allergia alla penicillina può manifestare una reazione simile ai farmaci sopra citati.

Gli antibiotici appartenenti a un certo numero di macrolidi e tetracicline sono meno simili agli effetti della penicillina, quindi sono prescritti singolarmente per ciascun caso:

  • eritromicina;
  • roxitromicina;
  • tetraciclina;
  • metaciclina;
  • azitromicina.

Regole di prescrizione antibiotica

Esistono regole generalmente accettate per prescrivere antibiotici che guidano tutti i medici.

Questi includono:

  1. questi farmaci sono prescritti esclusivamente per infezioni batteriche;
  2. Non è possibile utilizzare gli antibiotici come misura preventiva contro qualsiasi malattia da soli. Tale decisione può essere presa solo dal medico curante;
  3. Prima dell'appuntamento, è necessario condurre test per capire se ci sono reazioni allergiche a questo farmaco. Se possibile, sostituire il farmaco che induce il farmaco con un analogo;
  4. La prescrizione ingiustificata di antibiotici può portare a conseguenze negative, specialmente per i bambini. Solo dopo il test, il medico può garantire che l'assunzione di un particolare farmaco è davvero necessaria.

Pericolo di auto-trattamento

La penicillina è l'allergene farmaco più comune.

I pazienti ipersensibili possono sperimentare uno shock anafilattico dall'odore di un farmaco in polvere da solo.

Tali farmaci devono essere assunti rigorosamente su appuntamento di uno specialista e sotto la loro stretta supervisione, poiché la manifestazione di reazioni allergiche o effetti collaterali può essere imprevedibile.

In alcuni casi, possono essere fatali.

Per proteggere te stesso e i tuoi cari, è meglio consultare il medico in anticipo e superare una serie di test per escludere la possibilità di allergie.

Se i test hanno dato un risultato positivo, dovrebbero essere preferiti altri antibiotici, che sono simili all'efficacia, ma non causano tali reazioni.

Compresse o scatti - c'è qualche differenza

Poiché la penicillina, come alcuni altri antibiotici, è più distrutta nell'ambiente acido dello stomaco, è più opportuno usare le iniezioni.

Tuttavia, se le pillole sono meno efficaci, ciò non significa che una reazione allergica non si manifesterà.

Se l'uso di compresse riduce l'efficacia della penicillina, tutti i suoi fattori negativi rispetto alle allergie sono completamente rivelati.

Pertanto, è meglio usare polvere per iniezione, in quanto è più efficace.

Video: Drug Review

Elenco dei farmaci antistaminici

Le forme lievi di una reazione allergica possono essere controllate con antistaminici che sono disponibili in commercio presso le farmacie.

Tuttavia, alcuni di loro non danno l'effetto desiderato e, se aiutano, provocano una serie di effetti collaterali, come sonnolenza, letargia, ecc.

Pertanto, se c'è un bisogno urgente di usare un farmaco come la penicillina, allora dovresti avere un mini kit di pronto soccorso e una siringa con epinefrina.

In tali casi, il paziente deve sapere come fare l'iniezione.

Cosa fare

Se nella storia o come risultato di un test per le reazioni allergiche alla penicillina era positivo e il farmaco è semplicemente necessario, si dovrebbe prima discutere con il proprio medico circa la possibilità di sostituire questo farmaco con le sue controparti più sicure al fine di evitare gravi reazioni allergiche.

Se il paziente ha sentito alcune ore dopo che le sue condizioni generali hanno iniziato a cambiare e compaiono effetti avversi, allora dovrebbero essere presi antistaminici che possono fermarli.

Quando la condizione non migliora, è meglio chiamare un'ambulanza, perché può essere uno shock anafilattico.

Quali sono i sintomi dell'allergia all'oro? Segui il link.

Cosa causa allergia ai metalli? Saperne di più

prevenzione

Le manipolazioni preventive in relazione a questa allergia sono la base per il suo trattamento.

Ogni volta che è necessario assumere farmaci, dal loro numero è necessario escludere qualsiasi farmaco della serie di penicilline.

La prevenzione include l'assunzione di penicillina in dosi minime sotto la supervisione di medici con un aumento graduale della quantità di farmaco.

Di conseguenza, il corpo risponderà meno al farmaco.

La penicillina è allergica?

La penicillina è allergica? Questa domanda interessa molti pazienti. Con la scoperta del farmaco in medicina ci fu una vera rivoluzione. Grazie a lui, i medici hanno imparato ad affrontare malattie infiammatorie, processi con la formazione di pus, sepsi. Questo farmaco è indispensabile nel trattamento dei pazienti dopo l'intervento chirurgico. A differenza degli antibiotici chimici, non perde le sue qualità.

L'allergia alla penicillina non è rara. I farmaci sintetici con infezioni purulente fanno male. A questo proposito, la penicillina funziona perfettamente. Affronta la meningite, aiuta con l'erisipela, le malattie della pelle. Tuttavia, oggi molte persone soffrono di allergie a vari farmaci.

Cos'è l'allergia alla penicillina? L'allergia è una manifestazione della reazione del corpo a una certa sostanza che è entrata nel corpo. Questa potrebbe essere una reazione ai peli di animali domestici, al cibo, ma l'allergia più pericolosa ai farmaci. È la penicillina che più spesso provoca allergie. La particolarità di questa intolleranza è che non appare immediatamente. A volte capita quando ri-assumi farmaci che appartengono alla serie di penicilline.

La serie di penicilline comprende un intero gruppo di antibiotici. Questi sono Amoxillin, Ampicillin, Floxacillin, Cloxacillin. A volte nelle farmacie vengono venduti con nomi diversi: "Amoxin", "Augmentin", "Timentin", "Magnapen". Ecco perché, prima di iniziare il trattamento con antibiotici appartenenti a questa serie, è necessario condurre un test speciale. È possibile che se si ha una reazione allergica a un farmaco in questo gruppo, allora forse si manifesterà in altri. Analoghi possono essere i fondi che riguardano le cefalosporine.

Come si manifesta l'allergia alla penicillina?

L'intolleranza al farmaco può verificarsi con i seguenti sintomi:

Tali sintomi possono essere non solo spiacevoli, ma anche mortali. In questo caso, il medico decide di sostituire un farmaco con un altro. A volte non c'è alcuna allergia ai farmaci, ma può essere innescata da alcuni motivi:

  1. L'uso di farmaci anti-infiammatori anti-steroidei.
  2. L'uso di sostanze radiopache.
  3. Anestetici.
  4. Vaccino.

Come viene rilevata l'allergia alla penicillina?

Oggi, quando si prescrivono antibiotici, vengono spesso utilizzati test speciali per identificare la presenza di una reazione allergica e l'efficacia di un particolare farmaco. Molto spesso lo schema permette di rivelare che la manifestazione di intolleranza è falsa. Alcune persone confondono l'intolleranza e gli effetti collaterali legati a questa sostanza.

A volte i segni di effetti collaterali sono molto simili a una reazione autoimmune.

Uno dei motivi dell'intolleranza è la nomina di un trattamento improprio, così come l'autotrattamento. Non meno spesso c'è una reazione incrociata ai gruppi di penicillina e cefalosporine. Ciò complica in modo significativo il trattamento di molti pazienti, poiché rende impossibile l'uso di antibiotici di questi gruppi.

Spesso la causa della reazione è una diagnosi errata. Se vi è un sospetto di intolleranza a questo farmaco, allora è necessario visitare un allergologo-immunologo.

Il test per una reazione allergica viene eseguito:

  1. Utilizzando test cutanei per un gruppo specifico di antibiotici.
  2. Identificare specifiche immunoglobuline appartenenti alla classe E.
  3. Test provocatori con penicillina.

Prima di tutto, il rimedio per il quale è stata identificata una reazione allergica è escluso dal regime di trattamento, dovrebbe essere sostituito con un altro.

Molte malattie non possono essere curate senza l'uso di antibiotici. Oggi ci sono molti gruppi di antibiotici che sono semi-sintetici. La serie di penicilline appartiene al primo gruppo e ha un'origine naturale.

In particolare, ampicillina e amoxicillina sono state create molto più tardi rispetto alla penicillina. C'è un sintomo comune che unisce questi farmaci: questo è un anello beta-lattamico. Pertanto, la reazione può verificarsi non solo sulla penicillina, ma anche sull'intero gruppo.

Spesso quando si sostituisce il farmaco sulle cefalosporine, che non sono meno efficaci, ma hanno anche un anello beta-lattamico, potrebbe esserci un'allergia a loro. Tuttavia, la reazione a quest'ultimo si verifica molto meno frequentemente della penicillina.

I medicinali a base di penicillina sono usati nel trattamento dei bambini?

Più spesso, nel trattamento dei bambini, viene utilizzato l'amoxiclav del gruppo di penicillina di origine semi-sintetica. Naturalmente, l'uso di antibiotici nel trattamento di un bambino ha molti effetti collaterali. Ma a volte è causato dalla necessità. L'opzione migliore in questo caso è eseguire un test cutaneo. Questo rivelerà quali antibiotici possono essere una reazione.

Se c'è intolleranza ai preparati di penicillina, allora c'è la possibilità che possa essere su Amoxiclav. In ogni caso, nel trattamento dei bambini, gli antibiotici sono prescritti nel dosaggio minimo. A volte c'è una tale situazione che il regime di trattamento prevede l'uso di questo particolare antibiotico. Cosa fare in questo caso? Dopo tutto, a volte c'è una reazione allergica al gruppo della penicillina e un test positivo.

Se non c'è altra via d'uscita, il medico prescrive farmaci nel dosaggio minimo - questo ti permette di preparare gradualmente il corpo. Dopo che il sistema immunitario è stato adattato, viene prescritto il dosaggio completo. Nel caso in cui venga nuovamente richiesto l'uso della penicillina, si ripete lo stesso schema.

Non meno efficace: "Gentamicina", "Kanamicina", sulfonamidi. Se il corpo categoricamente non prende farmaci penicillinici, questi vengono sostituiti da questi antibiotici.

Come trattare la malattia?

L'allergia ai farmaci ha una caratteristica. Sta nel fatto che non ci sono cure per questo. Gli antistaminici possono aiutare, per esempio, Fenistil, Suprastin. Spesso, la necessità di annullare il regime di trattamento. Nel caso in cui vi siano segni di shock anafilattico, gonfiore, problemi respiratori, è necessario l'aiuto immediato di un medico.

Se hai già avuto una reazione simile alla penicillina, dovresti avvertire il medico. Molto spesso, una reazione allergica può verificarsi dopo l'interruzione del farmaco. In tal caso, si possono sospettare effetti collaterali. Quindi vengono prese misure che ridurranno la risposta del corpo agli antibiotici. La medicina di erbe evita le allergie. Utile è l'uso della mamma.

Allergia agli antibiotici penicillina

Attualmente nel mondo hanno usato più di 30 mila farmaci. Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, su 1000 pazienti ospedalizzati nell'ospedale, 50 cercano ulteriori cure mediche in connessione con l'insorgenza di complicanze della droga. Tra tutti gli effetti collaterali, circa il 25% sono reazioni allergiche. Un noto antibiotico, la penicillina, ha un effetto collaterale simile. L'allergia alla penicillina è uno dei tipi più comuni di allergia agli antibiotici, oltre che il più pericoloso.

Che cosa sono gli antibiotici di penicillina e penicillina? Penicilline - un gruppo di farmaci antibatterici la cui molecola si basa sull'acido aminopenicillanico - un composto complesso costituito da due anelli. Quando entra nel corpo umano, uno degli anelli si rompe (sotto l'influenza di specifici enzimi - penicillinasi o beta-lattamasi) e l'antibiotico è inattivato. Il meccanismo d'azione delle penicilline è associato a una violazione delle ultime fasi della sintesi della parete cellulare nei batteri. Ci sono naturali o biosintetici (penicillina, bicillina, fenossimetilpenicillina, ecc.) E semi-sintetici (ampicillina, amoxicillina, ampioks, amoxiclav, ecc.) Ottenuti per modificazione chimica, penicilline.

Cause di allergia alla penicillina Antibiotici

L'allergia alla penicillina è una risposta negativa del corpo che si verifica durante l'ingestione secondaria o la somministrazione parenterale. Vale la pena notare che l'allergia alla penicillina può verificarsi anche con dosi minime re-somministrate di questo farmaco. Un fattore importante nello sviluppo della malattia è un fattore ereditario. Tuttavia, la vera causa delle allergie agli antibiotici della penicillina è l'intolleranza individuale, in cui il corpo percepisce il principio attivo del farmaco come "estraneo". In risposta a questo, lancia una serie di risposte, che sono accompagnate da varie manifestazioni. Le allergie alla penicillina nei pazienti possono manifestarsi in modi diversi, ma il più delle volte possibili reazioni negative dalla pelle. Tuttavia, lo sviluppo di angioedema o shock anafilattico, che è una minaccia diretta per la vita e può essere fatale, non può essere escluso.

sintomi

Le manifestazioni più frequenti di una reazione allergica alla penicillina, comprese le allergie all'ampicillina, nonché a un certo numero di antibiotici penicillinici, come detto sopra, sono manifestazioni cutanee.

L'orticaria è una delle manifestazioni più comuni di allergia alla penicillina. Una reazione allergica si sviluppa entro poche ore dopo l'uso dell'antibiotico e scompare rapidamente dopo la sua cancellazione. A sua volta, la cosiddetta "orticaria cronica" può persistere anche dopo aver sospeso l'antibiotico fino a 5-6 settimane o più.

  • Rash Korepodobny - può verificarsi quando si utilizzano penicilline semi-sintetiche, manifestate sotto forma di macchie o papule eritematose, che raramente colpiscono i palmi delle mani e le piante dei piedi. Le eruzioni si sviluppano durante

    la prima settimana di uso di antibiotici e sono in grado di scomparire da soli, anche con un uso abbastanza lungo di esso.

  • La dermatite allergica da contatto è la manifestazione più tipica dell'allergia di tipo ritardato, che si verifica quando alla pelle viene applicato un farmaco contenente penicillina. È caratterizzato dalla presenza di prurito, dall'aspetto di eruzioni vescicolari e maculopapulari. La dermatite allergica da contatto si sviluppa entro 5-7 giorni, tuttavia, ci sono casi di sviluppo e entro 24 ore.
  • Oltre alle manifestazioni cutanee, sono possibili anche reazioni negative da altri organi e dai loro sistemi, in particolare:

    • arrossamento degli occhi
    • difficoltà a respirare
    • nausea, vomito, diarrea
    • sviluppo della disbiosi
    • aumento della temperatura corporea
    • insufficienza cardiaca
    • perdita di coscienza

    Diagnosi di reazioni allergiche a penicillina

    Il quadro clinico, la diagnostica di laboratorio, i test allergologici cutanei e provocatori sono alla base della diagnosi di allergia alla penicillina.

    Se è impossibile condurre la terapia con antibiotici penicillina - ci sono analoghi?

    Nel caso di una reazione allergica positiva, è necessaria l'immediata cancellazione del farmaco antibatterico della serie della penicillina, con ulteriore somministrazione al paziente di un antibiotico di un altro gruppo. Molto importante è il fatto che tra le penicilline naturali e semi-sintetiche sia possibile il verificarsi di reazioni incrociate dovute alla presenza di anelli beta-lattamici in entrambi i gruppi. Ne consegue che in caso di allergia a qualsiasi rappresentante di preparati naturali, i preparati ottenuti sinteticamente (ad esempio, ampicillina e amoxicillina) sono rigorosamente controindicati. Inoltre, esiste una probabilità di reazioni crociate con altri gruppi antibiotici - cefalosporine (Ceftriaxone, Cefotaxime, Cefazolin, Cefepime, ecc.), Monobactam (Aztreonam) e carbapenemici (Imipenem, Meropenem, ecc.).

    Maggiore sicurezza oggi hanno gli antibiotici sono penicillina - aminoglicosidi (neomicina, amikacina, gentamicina, ecc), macrolidi (eritromicina, claritromicina, Roxithromycin, e altri.) E sulfamidici (Co-trimossazolo, Streptocide et al.), Ma sostituendo penicillina antibiotico e l'inizio dell'uso di uno di questi farmaci è possibile solo con il permesso e sotto la stretta supervisione del medico curante.

    trattamento

    Il primo soccorso e le basi per il trattamento dell'allergia alla penicillina consistono nell'immediata interruzione del farmaco e nell'eliminazione precoce delle tossine dal corpo del paziente. Per questo, uno dei farmaci - enterosorbenti - Enterosgel, Polysorb, ecc. Può essere prescritto dal medico curante. Per alleviare le manifestazioni cutanee si usano antistaminici, ad esempio Cetrina. Nei casi più gravi di manifestazione di una reazione allergica, possono essere utilizzati preparati ormonali (Prednisolone, ecc.). E, naturalmente, in futuro, se hai bisogno di una terapia antibiotica, devi avvertire il medico in anticipo sulle tue allergie agli antibiotici di penicillina.